Ultim'ora
Un commento

Incontri nei quartieri
per informare
i cittadini

Sicurezza, se ne parlerà nei quartieri. Al via la nuova iniziativa dell’Amministrazione, per informare i cittadini  circa le attività svolte dalle Forze dell Ordine. Si tratta di quattro incontri, nati dalla collaborazione tra Comune, Questura, Prefettura e Forze dell’Ordine.

“Abbiamo suddiviso la città in quattro zone – spiega il Sindaco Bonaldi – e nell’arco dei prossimi mesi saremo presenti a questi appuntamenti con i cittadini”. Incontri, appunto, per fare luce sulla reale condizione della sicurezza, zona per zona. Si tratta di una più ampia iniziativa, intrapresa dall’Amministrazione, per coinvolgere i cittadini nella tematica che tanto ha fatto discutere in questi mesi. I dati diffusi dalla Prefettura settimana scorsa indicavano un aumento dei furti in abitazione (+9%). Al contrario, diminuiscono le rapine (-25%) ed i furti in generale (-2%). Alla luce di ciò, “Lo scopo – dichiara il Sindaco Bonaldi – è in primis rassicurare Crema circa la costante presenza degli Enti preposti, impartendo anche eventuali istruzioni per i comportamenti da assumere per prevenire illeciti e naturalmente ascoltare segnalazioni e richieste”.

Il primo incontro sarà rivolto ai quartieri di Ombriano e dei Sabbioni. Quartieri “che ci sono parsi meritevoli di priorità, dove i temi della sicurezza sono stati più avvertiti nei mesi scorsi”, commenta il Sindaco. L’appuntamento è per mercoledì 12, alle 21, presso la scuola primaria di Ombriano. Seguiranno – compatibilmente con la disponibilità delle Forze dell’Ordine – altri tre incontri. Il primo il 14 aprile, concernente le aree di Villette, Santa Maria e Santo Stefano; il secondo il 29 aprile, per i quartieri di San Bernardino e Castelnuovo; il terzo, il 7 maggio, per il Centro storico. Gli orari ed i luoghi degli incontri verranno poi segnalati di volta in volta.

“Sono soddisfatta – conclude il Sindaco – di questo sforzo unitario ottenuto per il tramite della Prefettura e grazie alla disponibilità delle Forze dell’Ordine tutte che, anche in momenti di difficoltà e contingenza economica (conosciamo bene infatti i tagli che toccano sensibilmente le realtà dei vari Corpi d’Arma per esigenze di contenimento della spesa nazionale), manifestano attenzione alle esigenze della Comunità”.

 

Zeta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti