Commenta

Sicurezza delle scuole
Il M5S alla giunta: “Bando da
sfruttare”

L’ultimo caso di scuola malridotta, finito sulle pagine dei quotidiani locali qualche mese fa, è quello dell’istituto di Largo Falcone e Borsellino. Riscaldamento guasto, spifferi dappertutto e l’ipotesi che i corridoi non fossero a norma rispetto alla mole del corpo studentesco. Una situazione, quella del liceo socio-pedagogico, in realtà non così isolata, anche nel panorama nazionale.
Ma ecco la buona notizia: il DPCM del 22 gennaio scorso fa sì che sindaci e presidenti di provincia acquisiscano poteri importanti nel campo della riqualificazione dell’edilizia scolastica. A mettere l’accento su questa opportunità è il Movimento 5 Stelle cremasco. Con il decreto ministeriale – spiegano nel comunicato diramato – vengono messi a disposizione 450 milioni di euro in tre anni; 150 nel solo 2014. L’ente locale interessato dovrà farne richiesta in Regione, la quale stilerà le graduatorie d’accesso.
Per tale motivo, il Movimento cremasco iscrive un’interrogazione all’ODG del prossimo Consiglio Comunale. In esso viene richiesto al Sindaco Stefania Bonaldi e all’assessore Fabio Bergamaschi di verificare se sussistano le condizioni per la partecipazione. Viene inoltre domandato se siano già stati presi accordi con l’ente provinciale, al fine di coordinare i lavori, e dell’eventuale esistenza di progetti immediatamente cantierabili e relativamente a quali edifici.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti