Ultim'ora
6 Commenti

“I cittadini hanno paura”
Sicurezza, Forza Italia:
“Il sindaco guardi alla realtà”

“I cittadini hanno paura, ma l’amministrazione continua ad ignorare il problema”.
In una città dove pare che i furti siano diventati all’ordine del giorno, il dibattito sulla sicurezza irrompe tra i banchi dell’amministrazione, contrapponendo maggioranza e opposizione. E se da un lato i dati diffusi a fine 2013 dalla Prefettura, dicono che, a Crema i furti in appartamento sono diminuiti del 6,7% – per lo meno quelli denunciati – passando da 179 a 167 (in compenso sono aumentate le rapine negli esercizi commerciali +16,67%) -, dall’altro i cittadini raccontano un’altra storia. Dalle pagine dei social network, dove c’è chi racconta, ad esempio, di aver incrociato sulle scale di casa tre sconosciuti, per scoprire pochi minuti dopo che avevano appena svaligiato l’appartamento dei genitori, al passaparola nei bar o nei luoghi di lavoro, pare che i furti siano veramente tanti, troppi, in città.
Motivo che ha scatenato i consiglieri di Forza Italia, Simone Beretta e Renato Ancorotti, che per l’ennesima volta spronano il sindaco e la sua maggioranza a prendere sul serio la situazione e a mettere in campo interventi per contrastare il senso di pericolo diffuso.
Tre le proposte: perfezionare al più presto la convenzione con gli ex carabinieri perché inizino a pattugliare il territorio, istituire un tavolo di confronto con le minoranze presieduto dal sindaco e mettere a disposizione delle forze dell’ordine personale, delle Province, e del comune per compiti amministrativi. “Se ad esempio le Province saranno eliminate perché parte del personale, non può essere riqualificato e utilizzato nelle caserme dei Carabinieri, della Polizia, della Finanza, dei Vigili, anche quelli del Fuoco per mansioni amministrative? Lo stesso comune di Crema potrebbe già oggi prestare loro, per un ragionevole tempo, qualche dipendente”, afferma Beretta, che accusa il sindaco di poco realismo in fatto di sicurezza. “Crediamo che il nostro sindaco rispetto ad alcuni temi abbia qualche problema di “genere” di troppo. Vale anche per la sicurezza. Non sente ragioni e non vuole guardare in faccia alla realtà. Se n’è fatta una sua e un po’ come Narciso se la rimira, non avendo il coraggio di guardare negli occhi la gente che denuncia riflessi diversi”, afferma, definendo al contempo ammirevole e coraggiosa la denuncia dell’onorevole Cinzia Fontana, pronta ad intervenire per garantire maggiore sicurezza al territorio.
“Ho – ha fatto eco Ancorotti – un’azienda con 100 dipendenti e tre rientrati dalle vacanze hanno raccontato di essere stati derubati, uno addirittura chiuso con la famiglia in una stanza mentre gli svuotavano la casa. Non vogliamo essere polemici, ma un maggior controllo anche degli immigrati, che vengono qui, ma che non trovano lavoro, e per questo, spesso sono avviati a compiere dei furti. Non possiamo ospitarli così”, ha sottolineato chiedendo alla maggioranza di avviare azioni e un confronto serio con le minoranze sul tema.
A questo Forza Italia aggiunge l’appello perché vengano realizzate le tanto attese caserme, “che ci sarebbero già se ci fosse stato il coraggio di investire. Invece si è voluto chiedere allo Stato di pagarle col risultato che non sono state ancora fatte. E se ci fossero state, forse, anche la storia del tribunale sarebbe stata diversa”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti