Cultura
Commenta8

“Torniamo umani”, festival
dei diritti e della pace
Protagonista: la Palestina

“Torniamo umani” è il titolo del festival che andrà in scena il 14 e 15 dicembre presso gli spazi del museo civico S. Agostino di Crema. La due giorni dedicata alla Palestina, avverte l’assessore alla cultura Paola Vailati, non è che l’inizio di un percorso che culminerà nella marcia per la Pace. Le iniziative incluse nel progetto lambiscono svariati ambiti: si va dalle mostre e convegni organizzate, non ultimo, durante il festival, fino ai laboratori per la pace organizzati all’interno delle scuole.
Tornando al festival, l’assessore assicura che per l’Amministrazione non vi saranno esborsi:“La finalità del festival è informativa e non propagandistica”, specifica. Verrà tuttavia garantito il Patrocinio, ma la gestione sarà demandata alla coltre di associazioni già attive in questo campo. “Lo scopo – spiega Tiziana Miccoli, di Casa per la pace – è quello di promuovere l’obiettivo della pace sotto diversi aspetti”. Non solo. I proventi ricavati dal festival verranno devoluti alle associazioni che si occupano dell’organizzazione di “Ticket to Palestine”, un viaggio in Palestina avente scopo di permettere agli aderenti di farsi un’idea propria sulla situazione attuale della Palestina.
Il festival si comporrà di diversi momenti, in cui verranno interpellati esperti del settore, e non mancheranno le mostre a tema.
La scelta del titolo, inoltre, ha due significati ben precisi, spiega l’assessore Vailati: anzitutto invita a riacquisire dignità e umanità; in secondo luogo, è il nome che verrò utilizzato per i diversi focus in programma, e fa leva sull’esperienza diretta.
Il programma prevede l’inizio della manifestazione alle ore 14 di sabato 14 dicembre; i lavori della giornata verranno chiusi alle ore 21, con lo spettacolo teatrale “Ticket to Palestine: impronte di viaggio”, di Emanuele Buganza. Per quanto riguarda la giornata di domenica, invece, orario d’apertura previsto alle 14 e chiusura alle 21 con la proiezione del documentario “Shooting Muhammad”, di Michela Sechi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti