10 Commenti

‘Moschea’, nuovo scontro
tra sindaco e Lega Nord
Torazzi: ‘Avete truffato i cittadini’

Il luogo di culto islamico torna al centro della discussione. A riportare la questione, che nell’ultimo periodo era un poco assopita, soprattutto a fronte del fatto che la comunità islamica, per il momento, non sembra ancora aver trovato un luogo dove insediare la cosiddetta ‘moschea’, al centro della discussione è stata la Lega Nord. Da sempre ostile all’insediamento di un luogo di culto per la comunità musulmana, il Carroccio aveva dapprima presentato una petizione firmata dai cittadini e non contento della risposta del sindaco, aveva presentato un’interpellanza a firma del consigliere Alberto Torazzi. Ed ora promette: “Finché i cittadini non ci diranno che sono d’accordo con la realizzazione della moschea, noi continueremo a proporre referendum, che avrà come oggetto la questione urbanistica, se non è ammessa quella religiosa”.
Chiara il sindaco Stefania Bonaldi, che in merito alla questione non intende fare un passo indietro. “Ascoltare i cittadini – ha esordito – è nostra premura, ma non quando invocano la sottrazione di diritti altrui. Non intendiamo interferire con la pratica religiosa degli islamici perché qualcuno decide che a Crema può pregare solo chi professa la sua religione. I diritti umani vanno garantiti, e se non saranno esercitati pacificamente toccherà alla magistratura intervenire. Il nostro statuto – ha aggiunto – ammette la petizione, ma fortunatamente non un referendum che non tuteli le minoranze religiose. Se si vuole attivare una qualsiasi forma di verifica lo si faccia, ma rimarrà ininfluente sulle decisioni dell’amministrazione”.
“Voi – ha replicato Torazzi – in campagna elettorale non avevate parlato di questo argomento, anzi, avevate detto che una moschea non era presto: questo si chiama truffare i cittadine. E’ vero, c’è l’aspetto dei diritti e la Costituzione sancisce il diritto alla sicurezza. Altra questione è quella urbanistica: non posso insediare una moschea che stravolge un quartiere e va a danneggiare i cittadini che hanno fatto mutui per le case che perdono di valore. Non possiamo fare un referendum sulla religione, ma possiamo farlo per una questione urbanistica, e finchè i cittadini dei diversi quartieri non diranno che lì va bene, noi continueremo a chiedere un referendum”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Filippo

    La questione si sta trascinando da troppo tempo, è ora che la giunta decida presto per permettere al centro islamico di avere un luogo di culto dignitoso secondo le norme in vigore nel nostro paese. La sindaca ogni tanto rilascia brevi dichiarazioni di principio in cui ripete che garantiranno il diritto degli islamici a professare la loro fede religiosa ma senza che nulla di fatto accada. Senza dubbio è una decisione impopolare perchè una parte della cittadinanza è contraria per paura, ignoranza o pregiudizio e la lega sfrutterà ogni occasione per opporsi e raccattare un po di consensi. Ma è ora che la giunta affronti questa scelta impegnativa senza spaventarsi davanti a parole in liberta, raccolte di firme, un po di isteria e di perdita di consensi

  • Bepi

    Non capisco il commento. è sarcasmo o una visione distorta della democrazia.

    Democrazia significa che le decisioni le prendono i cittadini. ok. Ma ogni democrazia ha delle regole che sono SOPRA il concetto di votazione.
    Se la maggioranza è propensa alla demolizione di casa tua, non è che la maggioranza è principe sopra il diritto di proprietà…

    Al solito, maggiornanza = potere. Questo vale nella curca dell’Inter o durante una rissa al bar. Ma non in uno stato civile…

    • M.M

      Be io ho risposto al tuo sarcasmo no?

  • Bepi

    Il discorso di Stefania richiama principi di etica, moralità e buon senso che quelli della Lega non sanno nemmeno cosa siano!

    A me da molto fastidio che un partito (che ho votato in passato) si riunisca il giovedì vicino a casa mia, lasciando auto in giro e sporcando i marciapiedo.
    REFERENDUM per mandare i leghisi in veneto..

    • Bepi

      Aggiungo, Torazzi non sa cosa siano.
      Se la Lega a Crema fosse in mano a Christian (Jerry) Chizzoli sarebbe tutto un altro discorso, sezione, partito!!!

      Vai Jerry!

    • M.M

      Si ma loro sono di più e gli stai sul culo anche te…siamo in democrazia

  • Lollo

    La mettano nel tribunale!

  • M.M

    Ancora con sta stronzata della moschea? Se la giunta comunale avesse impiegato LA META’ del tempo che ha impegato per parlare di sta minchiata parlando dei veri problemi di Crema magari saprebbero cosa fare

    • Beppe

      Se sapesse leggere, gent, sig, M.M. (di cui apprezzo sempre la finezza dei toni e della rgomentazioni) saprebbe che non è stata la Giunta a perdere tempo per sollevare di nuovo la questione dato che più volte si è espressa, bensì la Lega Nord attraverso il cons.Torazzi che ha di nuovo fatto perdere tepo al Consiglio Comunale (e soldi ai cittadini) con il suo ormai stanco leit-motiv

      • M.M

        La giunta nei mesi scorsi ha discusso e STRADISCUSSO questa MINCHIATA e adesso quatto quatto il sindaco ci vuole mettere di fronte al fatto compiuto. Quindi non venite a dirmi che è Torazzi che mena il can per l’aia e continua a tirar fuori questa storia. Ci sono DECINE di problemi a Crema. Buco nel bilancio, sottopassaggio, sovrapasso, le periferie sono degradate, microcriminalità, aziende che chiudono e STO CAZZO DI CONSIGLIO COMUNALE CONTINUA A PENSARE A QUESTA CAZZO DI MOSCHEA!