Commenta

Street Golf, il centro storico
si trasforma in un grande green

Il golf si gioca in città. Questa la particolare iniziativa messa in campo per il prossimo 22 settembre a Crema: lo Street Golf. Crema diventerà un grande green in grado di ospitare fino a circa 130 giocatori di golf suddivisi in squadre da quattro persone, che per l’intera giornata si sfideranno lungo le vie e nelle piazze della città. Una sorta di grande torneo, al quale hanno già dato l’adesione anche due squadre di golfisti inglesi, due francesi e una tedesca. Gruppi in vacanza in Italia che venuti a conoscenza dell’iniziativa hanno deciso di includere anche la città di Crema tra le mete da visitare.
A organizzare il torneo denominato ‘Street Golf Lexus Cremona-Bianchessi Auto’, con il benestare del comune di Crema, rappresentato dall’assessore Morena Saltini, l’associazione Trentunodieci presieduta da Chiara Cuti, insieme al Golf Club Crema, rappresentato da Fabrizio Gargioni e Italo Mariani e gli ideatori dello Street Golf, Luca Rovetta e Paolo Bresciani.
Una iniziativa, che come sottolineato dall’assessore Saltini, sarà una sorta di marketing per il territorio, e che darà modo ai partecipanti e anche agli spettatori di conoscere angoli della città spesso non visitati.
Questo uno degli obiettivi, oltre a quello di far conoscere il golf al grande pubblico che solitamente non frequenta i circoli.
Nove le buche che saranno realizzate disperse per la città, con partenza alle 10 del mattino da piazza Duomo e fine alle 18. Una squadra in partenza ogni dieci minuti dalle 10 alle 16, per seguire il percorso di circa due ore. Il percorso si snoderà tra vie e monumenti con partenza da piazza Duomo per poi proseguire in piazza Premoli, via Galbignani, via Seminario, campo di Marte, Sant’Agostino, piazzale Rimembranze, giardini di Porta Serio e arrivo in via Forte.
Nove, come detto le buche realizzate su tappeti di erba sintetica, (ogni giocatore ne avrà anche uno a disposizione per evitare di rovinare la strada col ferro) distanti dai 30 ai 170 metri. Naturalmente verranno utilizzate palline di gomma studiate apposta per questa disciplina, per evitare di rovinare muri, auto, rompere vetrate o ferire spettatori e passanti. Il torneo per motivi di sicurezza legati all’utilizzo dei ferri è riservato solo a golfisti senza limite di handicap. Ma per chi vuole provare sarà allestito uno spazio apposito in piazza Duomo.
Una giornata che mira ad attirare anche turisti in città, tanto che gli organizzatori hanno stretto accordi con i locali e i ristoranti.
Appuntamento, come detto, il prossimo 22 settembre.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti