Ultim'ora
Un commento

Inseguiti dai carabinieri, fuori strada:
fuggitivi e militari all’ospedale

A Capralba inseguimento dei carabinieri nella notte (intorno alle 2.20) finito con un grave incidente. Una pattuglia dell’Arma, impegnata nel consueto servizio di pattugliamento a Pianengo, lungo la provinciale 591, ha intercettato una Mercedes Clk per un controllo. Alla vista dei carabinieri i due passeggeri della vettura si sono dati alla fuga, prontamente seguiti dai militari. L’inseguimento si è protratto per diversi chilometri. Si è concluso alle porte dell’abitato di Capralba  – frazione Farinate -, all’incrocio con la strada provinciale 2, dove, a causa di una fuoriuscita di lubrificante dalla coppa dell’olio, i fuggitivi hanno perso il controllo del mezzo finendo la corsa in un fosso laterale. L’auto del 112, per la presenza dell’olio sull’asfalto, ha perso a sua volta aderenza ed è fuoriuscita anch’essa dalla sede stradale impattando con il veicolo inseguito. I fuggitivi, entrambi romeni, N.D.I di 25 anni e R.C.S. di 27 anni, residenti a Pandino, sono stati condotti in ospedale con lesioni e fratture per 30 e 60 giorni, mentre i militari – anche loro soccorsi e trasportati dal 118 – hanno riportato conseguenze per 15 e 40 giorni.
Successivi accertamenti hanno permesso di recuperare un tubo in gomma con tracce di gasolio che era stato gettato dall’abitacolo della Mercedes durante l’inseguimento. Questo fa presupporre che la fuga sia stata originata da fatti illeciti commessi poco prima in fase di accertamento, probabilmente asportazione di benzina. I romeni sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale in attesa di eventuali sviluppi. Le indagini sono condotte in sinergia con la Polizia Stradale Crema che ha proceduto ai rilievi. Sul posto anche i vigili del fuoco per estrarre i feriti dai rottami.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti