Sport
Commenta

Doppia vittoria con
Piadena e l’Erogasmet
vola in finale

L’Erogasmet bissa in casa il successo di sabato scorso a Piadena ed accede per la prima volta nella propria storia alla finale playoff del campionato di Divisione Nazionale C. Gli uomini di Alessandro Galli affronteranno nella finale, sempre al meglio delle tre partite, la Fattorie Novella Sentieri Orzinuovi, a partire da domenica 2 giugno.

Più faticoso rispetto all’andata il successo dei biancorossi, impegnati fin oltre metà gara da una volitiva ed orgogliosa MgKvis Piadena.

La partenza e’ quella che il pubblico di casa si aspetta, con i cremaschi avanti per 7 a 0 dopo pochi istanti. L’Erogasmet allunga nuovamente fino al 14 a 5 quando arriva il primo canestro di Bossini. Il divario non cala nemmeno quando viene comminato un fallo antisportivo a carico di Anzivino, ed un canestro del sempre positivo Ferri chiude la frazione sul 21 a 12.

Il secondo quarto vede Piadena aggiustare le percentuali di tiro e rientrare in partita, soprattutto per merito di Moscatelli e Marenzi. I due migliori marcatori del torneo, Bianchi e Bossini, rimediano rispettivamente a difesa e rimbalzo ad una infelice serata al tiro, che li vede andare all’intervallo rispettivamente con 2 e 5 punti. Gli uomini di Pedroni sfiorano l’aggancio e l’intervallo arriva sul punteggio di 38 a 35.

Gli ospiti piazzano il massimo sforzo ad inizio ripresa, quando un positivo Teghini impatta il match sul 44 pari.  Piadena spreca per due volte con Marenzi la palla del sorpasso, poi Bianchi trova la tripla vincente per il nuovo vantaggio cremasco. L’Erogasmet grazie a anche ad Anzivino e Cardellini trova negli ultimi due minuti del terzo quarto il break vincente fino al 58 a 46.

Nell’ultima frazione cedono i nervi agli ospiti, che subiscono un tecnico seguito immediatamente dal l’espulsione di coach Pedroni. Il vantaggio cremasco si dilata, Bossini trova finalmente la via del canestro ma il match e’ inesorabilmente chiuso. Passa Crema, per la prima volta in finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti