Ultim'ora
Commenta

L’estate si apre con MayRock,
primo evento musicale
in ricordo di Niccolò Campi

Il primo grande evento della stagione estiva in ricordo di Niccolo’ Campi. E’ questa la proposta del gruppo Scream, che in collaborazione con l’assessorato alle politiche giovanili, l’assessore Paola Vailati e a Maurizio dell’Olio, ha organizzato il “MayRock duemilatredici”, che si svolgerà il 26 maggio al parco Bonaldi.  Evento importante per il progetto, in quanto memoriale della scomparsa di Niccolò Campi, ed, allo stesso tempo importante per la cittadinanza come indice della presenza attiva di giovani e di realtà propositive. Il MayRock, ha infatti l’obiettivo di riunire, per quanto più possibile, la maggior parte delle realtà artistiche cremasche, oltre a posizionarsi come effettivo primo grande evento della stagione estiva cremasca.

“Quest’anno oltre al grosso contributo offertoci dagli organi comunali, siamo riusciti ad integrare anche il pub Don Stuart e la pizzeria Carpe Diem, che si occuperanno dei servizi legati alla ristorazione, basilari all’interno di un evento che ha la durata di più di dieci ore”, spiegano gli organizzatori. Non solo, grazie al Babalula, ai ragazzi della Birroteca, all’associazione Paolo Panigada e al Naima Music Store, Scream è riuscita ad organizzare un concorso per band emergenti, che vedrà la fase finale proprio all’interno del MayRock.

“La perdita di una persona cara – afferma l’assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Paola Vailati – quando è di grande valore può spingere ancora di più alla ricerca delle radici più profonde della vita. E’ quello che hanno fatto questi ragazzi, ideatori del progetto “Scream WebZine” : hanno saputo trasformare il dolore in fonte di creatività. MayRock 2013 condensa il meglio di quello che i giovani esprimono, attraverso i talenti, sul territorio. Crema mira ad animarsi con concerti e libere espressioni artistiche. Il MayRock 2013 e’ la prima occasione, che spero si sara’ in grado di ripetere negli anni, con cui l’Amministrazione punta a riprodurre in scala locale un festival di primavera simile a quelli che si realizzano in citta’ piu’ grandi, partendo dalla vicina Milano.”

Il progetto “Scream WebZine” nasce il 26 Maggio 2011, in seguito alla scomparsa, in un incidente stradale, di Niccolò Campi. Tale perdita ha spinto una manciata di giovani cremaschi ad unirsi per creare e dare vita ad un progetto degno di ricordarlo. Il nome del progetto non è stato scelto a caso, Scream ricorda infatti Crema, ma anche il verbo “scremare”, allo stesso tempo, in inglese, significa urlo. Tutti elementi affini ed utili per individuare ed identificare l’obiettivo: offrire una piattaforma flessibile ed interattiva per i giovani cremaschi al fine di stimolare gli stessi alla partecipazione nella vita sociale cittadina con l’intento di “svegliare” una città, definita dagli stessi giovani, “addormentata”. Alla base di questo, sta la comunicazione e la condivisione, ma soprattutto la discussione libera di idee. I fondatori del progetto sono fermamente convinti che alla base di un cambiamento ci debba essere un’idea precisa, e che questa possa nascere dal confronto. Non a caso la piattaforma si è da poco trasformata in una vera e propria SocialZine, vale a dire un portale atto a distribuire, meglio, dar voce, direttamente agli utenti, puntando dunque sull’interessamento diretto e lo scambio reciproco di opinioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti