Economia
Commenta

“La stretta del credito”,
Libera Artigiani e
Artifidi per le imprese

“La stretta del Credito”. Questo il titolo del convegno organizzato dalla Libera Associazione Artigiani e da Artifidi, presentato dal presidente della Libera Artigiani, Giuseppe Zucchetti, dal presidente Marco Bressanelli, dal vice presidente Cristian Tacca e da Mario Tagiiaferri presidente dell’Ordine dei Commercialisti e Giacomo Gorlani, vice presidente di Artfidi Lombardia. Un convegno importante per gli artigiani cremaschi che si terrà il prossimo lunedì, il 19 novembre, alle 16,30 in sala Pietro da Cemmo.

L’obiettivo del convegno, che sarà moderato da Oscar Giannino, è quello di discutere e trovare soluzioni e sinergie per l’accesso al credito delle piccola e media impresa. Il problema dell’accesso al credito per le piccole imprese, non solo del territorio, strangola le imprese il cui futuro è già minato dalla crisi. L’unione delle forze tra confidi, banche, imprese e associazioni di categoria risulta essere il primo passo da centrare per trovare soluzioni e creare un dialogo tra le banche e le imprese. In pratica: come togliere il tappo al rubinetto delle risorse. Ed è proprio un rubinetto chiuso da un tappo di sughero che impedisce di far uscire i finanziementi necessari per il futuro delle imprese.

La tavola rotonda che si prefigge di individuare una strategia futura e definire il ruolo dei Confidi e delle associazioni, vedrà la partecipazione, oltre che di Bressanelli e Tagliaferri anche di  Carlo Milani, economista del Centro Europa Ricerche, Paola Rossi, dirigente della sede di Milano di Banca d’Italia, Pietro Galbiati, direttore generale della Federazione Lombarda delle Bcc e Fabrizio Guerra responsabile dell’ufficio Industry e banking del servizio studi e ricerche di Banca Intesa San Paolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti