Cronaca
Commenta5

La Bcc di Treviglio
dona 3mila euro, torna
l’emeroteca in biblioteca

Tremila euro e in biblioteca torna l’emeroteca. A rendere possibile il ritorno del servizio, sospeso per il taglio delle risorse, lo scorso gennaio, una donazione della Banca di Credito Cooperativo di Treviglio.

«La soppressione del servizio aveva creato disappunto, e quindi, abbiamo chiesto un contributo alla Bcc di Treviglio e subito il presidente Gianfranco Bonacina ha dato il suo benestare. Ora, grazie a questi 3mila euro, riusciremo a garantire il ritorno dei giornali in biblioteca», ha spiegato il sindaco Stefania Bonaldi, insieme ai rappresentanti dell’istituto di credito, Angelo Zanchi e Riccardo Ferri. I due responsabili della banca hanno sottolineato la mission dell’istituto che è quello di promuovere il sostegno del territorio, attraverso progetti come quello relativo al finanziamento dell’emeroteca cittadina.

Soddisfatte sia l’assessore alla Cultura, Paola Vailati che la direttrice della biblioteca, Francesca Moruzzi. «La presenza dell’emeroteca in biblioteca sarà garantita finché questa giunta guiderà la città», ha specificato l’assessore Vailati, alla quale ha fatto eco Moruzzi. «L’aver donato i fondi per l’emeroteca dimostra l’attenzione per i cittadini, che dall’inizio del 2012 non avevano più potuto avere i giornali a disposizione. Il taglio dei fondi a nostra disposizione ci aveva obbligato a tagliare il servizio e di conseguenza l’area dell’emeroteca si era svuoltata. Ora con questi nuovo fondi riusciremo a garantire l’80% dei giornali e dei periodici che erano presenti prima. Abbiamo comunque dovuto, visto il periodo di crisi, ridimensionare e quindi abbiamo eliminato quelle riviste che sono meno lette. In pratica abbiamo dato la precedenza a quello che la gente legge, eliminando magari quelle riviste e giornali che secondo noi bibliotecarie ci devono essere, ma che non incontrano i gusti dei cittadini», ha sottolineato la direttrice della biblioteca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti