Ultim'ora
14 Commenti

Il Pd di Crema: “Palabertoni,
troveremo soluzioni”
E attacca i dirigenti sportivi
“che criticano senza proporre”

Sulla vicenda dei mancati lavori al Palabertoni, scende il campo il Pd cremasco, con il suo segretario cittadino Gianluca Giossi. Il segretario, mentre sottolinea che si sta trovando una soluzione d’emergenza che permetta di programmare al meglio per il futuro degli impianti sportivi cremaschi, stigmatizza le critiche provenienti da alcuni ambienti sportivi che non hanno collaborato per trovare soluzioni, limitandosi a criticare.

“Con la delibera del luglio scorso la Giunta Comunale aveva a mio parere dimostrato, pur con un grande sacrificio economico del comune a fronte del bilancio 2012 frutto di altra Amministrazione, una forte attenzione verso lo sport e gli sportivi della nostra città.  Purtroppo, l’aumento significativo del costo dell’opera, che ha portato alla difficile ma opportuna scelta di annullare il progetto, non poteva più essere sostenuta da un ulteriore esborso economico da parte delle casse comunali. – dice Giossi – La spending review oggi, ancor più che nel recente passato, taglia i trasferimenti dallo stato centrale alle periferie: conseguenza di ciò sarà che le amministrazioni non potranno fare investimenti importanti in nuove infrastrutture se non con il contributo diretto del privato”.

“Per quanto riguarda il privato, leggo con interesse e con un po’ di speranza per il nostro territorio, quanto espresso dall’ing. Stefano Agostino in occasione della serata organizzata dal Panathlon sul tema dello sport cremasco. Sarà cura dell’Amministrazione Comunale creare sinergia con tutti i soggetti privati del territorio che vorranno mettersi al servizio della nostra comunità per trovare soluzioni condivise e sostenibili. – afferma il segretario cittadino del Pd di Crema- Trovo invece troppo severe ed anche un po’ fuori luogo le critiche del presidente della Fipav provinciale, pur comprendendone la delusione non solo sua ma penso di tutti gli sportivi cremaschi“.

” La nuova Amministrazione ha tentato di fare quanto necessario per permettere alla neo promossa Crema Volley in A1 di giocare le partite casalinghe a Crema, in un arco temporale ristrettissimo, trovando un accordo con la società stessa che aveva soddisfatto entrambe le parti. La vicenda, così come quella della Pomì di Casalmaggiore dovrebbe far riflettere chi riveste cariche sportive per trovare soluzioni piuttosto che criticare l’operato altrui. – conclude Giossi –  Come gruppo consiliare PD faremo il possibile per trovare, assieme al Sindaco, la Giunta, i Consiglieri di maggioranza ed auspico anche quelli di minoranza soluzioni opportune per agevolare l’attività agonistica di tutte le società sportive cremasche”.

Anche Matteo Gramignoli, capogruppo della Lista Civica Buon Giorno Crema – interviene sulla questione Palabertoni difendendo la scelta di grande responsabilità da parte del sindaco Bonaldi.

“Dopo aver appreso direttamente dal Sindaco Stefania Bonaldi, la decisione di sospendere i lavori di riqualificazione del Pala- Bertoni in quanto a seguito del sopralluogo dei VVF di Cremona si rendevano necessari ulteriori lavori che avrebbero fatto lievitare costi e tempi e dopo aver letto su diversi giornali le posizioni prese dal PDL, ritengo necessario anzi doveroso esprimere a nome della lista Buon Giorno Crema, il pieno appoggio sulla linea tenuta dal Sindaco e dalla Giunta stessa. – afferma Matteo Gramignoli, capogruppo della Lista Buon Giorno Crema –  Ovvio, ci rattrista vedere un progetto così ambizioso ed importante interrotto, non per volere ne della Società CremaVolley ne dell’Amministrazione Comunale, ma il grande senso di responsabilità e l’interesse della collettività che animano questa amministrazione comunale, hanno ancora una volta avuto il sopravvento rispetto a scelte più “eclatanti” ma che rispecchiano l’interesse di pochi. Considero questa decisione magari impopolare, un altro grande segnale di coerenza e di determinazione, preso in un momento così delicato dove ogni singola risorsa economica deve essere spesa con la massima accuratezza. La trasparenza dimostrata anche oggi, sarà capita ed apprezzata dai cremaschi che vogliono poter vivere in una città sempre più bella e moderna”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti