Ultim'ora
21 Commenti

“Dalla Giunta Bonaldi solo scivoloni”,
Il Pdl cremasco all’attacco
“Pericolosa politica della banalità”

Mancati lavori al Palabertoni, smantellamento del calciotto, manifesti pro-imigrati. Il Pdl va all’attacco della amministrazione Bonaldi. “Deliberano in giunta lavori per 600.000 euro, di cui  125.000 a carico del comune,  ed approvano il progetto (di massima od esecutivo?… attenzione qui potrebbe cascare l’asino) per portare il Pala Bertoni a 1500 posti, con tanto di ristorante e bar e poco dopo si accorgono che nuove e fantomatiche norme antisismiche fanno lievitare i costi e così, dopo aver avviato i lavori, si fermano.  – afferma il Coordinamento cittadino del Pdl in una nota – Sarà contenta l’impresa che ha  vinto la gara di appalto dei lavori! Perché è certo che una gara ci sarà stata, per quanto la delibera di giunta non poneva alcun limite al privato. O No? L’impresa chiederà i danni? Ma di quali nuove norme antisismiche non conosciute in fase di progettazione si sta parlando non è dato  sapere, tanto meno  di quanto sarebbero lievitati i costi. Ma dai, suvvia, un po’ di serietà. A chi volete darla a bere? Quelle norme sono datate, molto datate e tutta la competenza e i curriculum sbandierati  nella scelta degli  assessori non ha consentito di rilevare una tale incongruenza? Che figuraccia. Ma dove sta tutta la competenza conclamata dalla Bonaldi nella costituzione della sua, ma proprio sua,  giunta?  Che manchi totalmente al vertice? Che la colpa sia della struttura? Se così fosse sarebbe colpevole anche del calciotto. Signor sindaco, chi ha orecchie per intendere intenda”.

“Spiace che tutto si sia bloccato e tifiamo perché sia concessa la deroga richiesta dal Crema Volley in nome dello sport e a difesa dei suoi sostenitori. Una cosa era l’obiettivo che poteva essere condiviso, altra cosa è il pressapochismo  amministrativo messo in campo e sul quale oggi la Bonaldi piange lacrime di coccodrillo. Non ci siamo. Se quella della precedente amministrazione era ingiustamente definita “la politica degli annunci” quella che sta mettendo in campo questa maggioranza è una pericolosa politica della banalità  congenita. – afferma ancora il Pdl di Crema –Da Corlazzoli a Martinazzoli, dal tribunale al Palabertoni, dallo smantellamento del  calciotto e il  no all’acquisto di giornali per la biblioteca al si per spendere inutili 3000 euro per manifesti che dovrebbero promuovere la cittadinanza facile per i figli degli immigrati.  All’appello manca solo che aboliscano l’ora  di religione, che approvino il registro  per il riconoscimento delle  coppie di fatto e promuovano le  adozioni per le coppie gay.   Che tristezza!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti