Commenta

Al Sant’Agostino “Terre in moto”
per sostenere il comune modenese
di Concordia sul Secchia

Dalle 10 di questa mattina, ha preso il via “Terre in moto” il progetto solidale promosso dall’assessorato alla cultura di Crema, presso il Chiostri del Sant’Agostino che proseguirà per tutto il pomeriggio, fino al finale in musica di questa sera.
Ma, come conferma l’assessore alla cultura Paola Vailati l’iniziativa odierna è solo la prima di una serie di proposte promosse dall’Amministrazione comunale, per sostenere la ricostruzione di Concordia sul Secchia, comune modenese gravemente colpito dagli eventi sismici degli scorsi mesi.

IL PROGRAMMA

Nel programma di questa ultima domenica di luglio, ci sono iniziative ludiche di intrattenimento e giochi fino alle 18 con Bring&buy, Wargames, Cristallo di Aleph, scacchi e nel pomeriggio Lego.
solo giochi, infatti diversi gli espositori per i mercatini enogastronomici: apicoltura, produzione Biovegan, produzione eco solidale, pane, focacce, dolci con i produttori di Concordia sulla Secchia.
Inoltre è possibile prendere parte all’animazione nei Chiostri di Alice nella città, visitare i banchetti delle associazioni, l’esposizione dei quadri del pittore di Cavezzo (MO) Ruggiero Bertarello, le proiezioni di Simone Mizzotti con le foto scattate a Concordia.
Questa sera dalle 19 fino alle 24, musica con Acoustic Railroad, Gio Bressanelli, Dovodomorio, Maryb’in march, Overdreams, Brocotage, Caponord, Tarinii e Luciano Nardozza.
Il tutto con un’unica finalità, rappresentata dalla raccolta di fondi per il comune di Concordia sulla Secchia, con cui Crema si è gemellata a seguito dell’ultimo terremoto

LA RISPOSTA DELLA CITTÀ

“Considerando che siamo in una domenica di luglio, sono le 11,30 e la manifestazione si è aperta da poco più di un’ora – afferma l’assessore Paola Vailati – direi che l’affluenza è buona e speriamo che continui per tutta la giornata”.
In effetti, diverse le persone che curiosavano sotto i chiostri e che facevano acquisti presso gli stand dei produttori provenienti dalle zone terremotate.
Tra i primi visitatori, anche il sindaco Stefania Bonaldi, l’assessore Morena Saltini, il vice presidente del consiglio comunale Antonio Agazzi.Non manca l’attenzione alla storia locale, grazie alla Società Storica Cremasca, che si occupa di illustrare ai visitatori il patrimonio storico cittadino.

LA VOGLIA DI RICOMINCIARE

Nelle parole di chi sta vivendo in prima persona le conseguenze del terremoto, la volontà di ricominciare una vita normale, a partire dalla ripresa della quotidianità e del lavoro.
“Non puoi piangerti addosso, da noi le strutture hanno tenuto, anche se abbiamo perso tante bottiglie, la vita deve andare avanti” dicono dallo stand delle Cantine Divinja, con sede nella frazione di Sorbara del comune di Bomporto in provincia di Modena, ma aggiungono “a pochi chilometri di distanza, a Cavezzo o San Possidonio è una catastrofe”.
“Le abitazioni in qualche modo hanno retto, ma i rustici e le aziende agricole hanno subìto danni enormi, anche perché veniamo dall’epicentro del terremoto”, dicono allo stand dell’Azienda Agricola Gasperi Possidonio, di San Possidonio, azienda che applica la lotta integrata e che coltiva mele, pere, cocomeri, meloni, oltre alla vite.
“Se si vuole continuare bisogna cercare di andare avanti – concludono dall’Azienda Gasperi Possidonio – queste manifestazioni ci possono servire, visto che tante persone sono già andate via e questo contribuisce a far perdere tanti clienti”.

I GIOCHI

La manifestazione di beneficenza è anche l’occasione per rispolverare i giochi di un tempo e le manifestazioni come Dadi.com: grazie alla collaborazione di laboratori come Il Cristallo dell’Aleph verrà proposta per tutta la giornata un’ampia gamma d’intrattenimenti ludici, fino ad un suggestivo “murder game”, gioco di ruolo dove i partecipanti dovranno scoprire l’assassino sulla scena del crimine.
Inoltre i cittadini possono contribuire con donazioni di giocattoli, che poi verranno rivenduti per ricavare fondi da destinare al comune modenese.

Ilario Grazioso


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti