Ultim'ora
Commenta

Posta e tribunale,
il Pdl tende la mano al sindaco:
«Uniamoci per salvarli»

«Uniamoci per salvare Crema». Così il Pdl tende la mano al sindaco Stefania Bonaldi, “inguaiata”, per colpa della spending review che è calata sulla città come una mannaia, tagliando tribunale e poste.

La logica del risparmio tout court, che impone tagli indiscriminati in base a valutazioni oggettive e mai calate nelle singole realtà, ha colpito di nuovo la città che perderà l’ufficio posta di via Battaglio a Santa Maria della Croce.

Un quartiere tra i più popolosi della città che, dopo aver guadagnato grazie al decreto liberalizzazioni una tanto agognata farmacia, perde ora un servizio fondamentale: la posta. E per salvare l’ufficio postale, al pari del tribunale, serve una battaglia condivisa. Ad incalzare quindi il sindaco Stefania Bonaldi è Laura Zanibelli, capogruppo del Pdl in consiglio comunale, che chiede collaborazione e condivisione per cercare di salvaguardare il bene comune.

«Apprendiamo dalla stampa – afferma Zanibelli – che, a fronte di un nuovo servizio, ne è a rischio un altro: è indicato in forse l’ufficio postale nello stesso quartiere. Se da una parte è riconosciuto da tutti che serve “tirar la cinghia” e abbattere i costi, ci pare che questa spending review fatta senza conoscere le specificità , in modo lineare, si abbatta sui cittadini. È la stessa logica che vuol tagliare i costi alla sanità senza tener conto di realtà virtuose, che già tanto han fatto, e di realtà meno virtuose. Un altro nodo per l’amministrazione comunale:  – incalza la rappresentante del Pdl – chiediamo che compia le opportune verifiche per tutelare i cittadini, soprattutto gli anziani, che risiedono nel quartiere e che collabori in modo propositivo con gli enti preposti perché se spending review si deve fare sia applicata tenendo conto della complessità della realtà. È tempo di allargare i confini, di stringere le forze, di maggioranza e di minoranza, su temi che salvaguardano il bene comune attraverso la disponibilità e la razionalizzazione dei servizi».

Una unione di forze per cercare di salvaguardare servizi fondamentali per i cittadini, soprattutto per gli anziani che si troverebbero in difficoltà se fossero costretti a dover andare solo in centro città per poter usufruire del servizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti