Ultim'ora
Commenta

Salta la Cittadella dell’Anziano
critica e delusa la Lega Nord
“Opportunità persa per la città”

“Non è una buona notizia per i cremaschi” l’esponente leghista Alberto Torazzi commenta con un velo di delusione il no alla Cittadella dell’Anziano giunto ieri da Palazzo Comunale, una decisione in linea con le direttive della nuova amministrazione che fa saltare una volta per tutte l’accordo di programma tra Comune e Fondazione Benefattori Cremaschi.

LA CONSAPEVOLEZZA DI DONZELLI

Nessuno stupore da parte del presidente della struttura socio-assistenziale Walter Donzelli, che con l’insediamento del nuovo governo aveva già messo in conto la sospensione della già dibattuta questione. Rimane defilata la posizione della Lega Nord, che si limita a prendere atto della situazione: “Avevamo già detto che si era perso molto tempo a causa di molti sostenitori dell’attuale sindaco, tra cui il Pd, e altri membri dell’ex amministrazione – commenta Torazzi – E’ stato un errore, è stata persa un’occasione, e tutto ciò andrà a favorire qualche privato che verremo a conoscere a breve”.

“KENNEDY IN MANO AI PRIVATI”

Il deputato del Carroccio respinge la decisione e parla di ostruzionismo ed esprime preoccupazione per la ristrutturazione del Kennedy, che ora non disporrà più dei fondi regionali che sarebbero stati concessi con la realizzazione della Cittadella dell’Anziano. “Finirà per essere dequalificato e ridotto ai minimi termini, a meno che non si apra il mercato per l’ingresso al business privato, smantellando il pubblico dove funziona”. L’ultima stoccata ha sapore politico: “Sicuramente non è un servizio a favore dei cittadini, ma è andata così – conclude Torazzi – Se i cremaschi hanno fiducia negli amministratori che hanno votato sapranno accettarne anche scelte e risultati conseguenti”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti