Cronaca
Commenta

Tanti bambini in visita dall’asino Felice
Successo per i percorsi didattici in cascina
proposti dall’Istituto Agrario “Stanga”

In questi giorni, presso l’Azienda Agraria “Gallotta di Sotto”, galline, caprette, anatre, oche, conigli e l’asino Felice non sono più soli, ma a fare compagnia a tutti gli animali domestici dell’Istituto Agrario “Stanga” di Crema, ci sono tanti piccoli appassionati di natura e di animali.
Infatti, le scuole materne ed elementari di Crema e dei paesi vicini, ancora una volta, hanno dimostrato di apprezzare parecchio, i percorsi didattici alla scoperta della campagna, promossi dall’Istituto Agrario di viale S. Maria.

L’AGRARIA E LA SUA CASCINA

L’Istituto Agrario “Stanga” di Crema dispone infatti, dell’Azienda Agraria “Gallotta di Sotto”, che è ubicata nel comune di Castelleone, dove i ragazzi della scuola guidata da Pasquale Riboli, svolgono le varie esercitazioni.
L’Azienda Agraria è diretta da Basilio Monaci , ed oltre all’attività didattica al servizio dello “Stanga”, vi si coltivano cereali, dal frumento, al mais, dalla soia, al farro e al sorgo.
Non solo cereali però, in quanto sono presenti anche un vigneto, un frutteto, due serre per coltivazioni orticole e di fiori stagionali, oltre ad un vivaio, dove vengono coltivate oltre venti specie autoctone.
La novità di questi ultimi anni è rappresentata dalla nascita della fattoria didattica, con animali da cortile e da allevamento e questo, grazie alla passione di docenti e di tanti studenti, che scelgono la frequenza dell’Agraria, proprio per l’amore verso la natura e gli animali.
Una passione, che coinvolge anche l’Associazione ex Allievi dello Stanga, che sta allestendo un museo di attrezzi e macchine agricole d’epoca.

FAVORIRE LA CONOSCENZA DEL MONDO AGRICOLO

“Per il terzo anno consecutivo – ci dice il direttore Basilio Monaci – riproponiamo durante tutto il mese di maggio, dei percorsi didattici dell’Asino Felice, ricordando così la presenza in azienda, di un asino di nome Felice”.
Sono veramente tante le scolaresche, che stanno visitando l’azienda: “Oggi abbiamo circa 120 bambini della scuola materna “Fondazione Asilo Infantile Pio e Teresa Calleri Gamondi” di Pandino– dice entusiasta Basilio Monaci – i quali hanno la possibilità di vivere un’intera giornata qui in cascina, e fare conoscenza con gli animali che abbiamo”.
Dell’importanza delle fattorie didattiche, parla invece il docente di scienze Stefano Soavi, che ricorda come “storicamente queste sono nate negli anni quaranta del novecento, presso gli zoo di Londra, per venire incontro alle richieste dei bambini della città, ai quali mancava un contatto con la natura e con gli animali domestici. Ora – continua Soavi – stanno avendo una grande sviluppo anche in Italia, ed in realtà meno grandi rispetto alle metropoli, perché per tante ragioni, manca anche in queste zone, soprattutto per i bambini, il contatto con il mondo agricolo”.

UNA GIORNATA CON L’ASINO FELICE

In che cosa consiste la giornata con l’Asino Felice?
Si va dalla descrizione dell’azienda, con la classica struttura della cascina, le coltivazioni, l’allevamento degli animali, al percorso volto alla conoscenza degli alberi che popolano le campagne lombarde, attraverso l’analisi della forma delle foglie o della corteccia.
Ovviamente, per i piccoli visitatori, non possono mancare i momenti ludici e così allo Stanga hanno pensato di creare degli spazi, dove i bambini possono giocare liberamente e senza pericoli, ad esempio divertendosi su un tappeto di mais o sperimentando le tecniche per la trasformazione della farina in pane, oppure prendere parte a tante altre attività laboratoriali.
Da ultimo, ma non meno divertente, a vedere i sorrisi sui volti dei piccoli ospiti, il tour in cascina a bordo del “Tractor bus”, guidato proprio dallo stesso Basilio Monaci.

IN CASCINA ANCHE GLI STUDENTI DI QUARTA

“Un ringraziamento doveroso – conclude Monaci – va a tutte le persone che rendono possibile tutto questo, dai colleghi Italo Buzzi e Stefano Soavi, a tutto il personale della scuola che si rende disponibile, Chiara Ogliari e Matteo Rossini, senza dimenticare i ragazzi della classe 4° C, la cui collaborazione è preziosa”.
Le visite proseguiranno per tutto il mese di maggio, poi, docenti e alunni si dedicheranno agli impegni di fine anno scolastico.
Per informazioni contattare la scuola, al numero telefonico 0373.257970 o inviando una mail a: segreteria.crema@istitutostanga.it

Ilario Grazioso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti