Commenta

La pioggia non ferma “Pane in Piazza”
Consensi unanimi per l’iniziativa
dell’Ascom presieduta da Zaninelli
Mussi: “Condividiamo con la città
il profumo del pane”

Fotogallery Giulio Giordano

 

“Pane bagnato, pane fortunato”, si diceva oggi in piazza Duomo, poco prima del taglio del nastro della nona edizione de “Il Pane in Piazza”, manifestazione promossa dal Gruppo Panificatori dell’Ascom, con il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Cremona, Comune di Crema e Pro Loco di Crema.
La grande panetteria di piazza Duomo chiuderà giovedì prossimo.

IL SALUTO DEL PRESIDENTE ZANINELLI

Prima dell’inaugurazione ufficiale, i saluti delle autorità e la benedizione di Don Emilio Lingiardi, il quale ha esortato tutti ad essere “buoni come il pane”.
Il presidente dell’Ascom Antonio Zaninelli, ricordando che l’associazione che presiede è la più antica presente sul territorio, fin dal lontano 1896, a nome dell’intero CdA ha dato il benvenuto a tutti, ed ha rimarcato il forte legame dell’Ascom con la città e l’importanza “dell’arte bianca della panificazione”.
Quindi ha ringraziato il Gruppo Panificatori e l’Istituto Sraffa da quest’anno partner della manifestazione, con le classi terza e quarta del corso Ristorazione, accompagnati dal dirigente scolastico Ernesto Abbà, secondo il quale questa presenza sarà l’occasione per dimostrare alla città il valore dei ragazzi dello Sraffa.

LA SPERANZA NEI GIOVANI

Sergio Mussi, presidente dei panificatori cremaschi, indicato come il vero padrone di casa da Zaninelli, ha parlato delle difficoltà che quotidianamente si vivono in questo periodo, si è detto un po’ arrabbiato rispetto alla possibilità di lavorare anche la domenica, ma alla fine il buon senso ha prevalso e “Pane in Piazza” c’è anche quest’anno.
Due gli obiettivi, il primo è quello di contribuire ad iniziative di solidarietà, ripetendo il successo degli anni precedenti ed il secondo, quello di far apprezzare sempre più il pane fresco, nella speranza che i giovani si avvicinino a questo mestiere.
Mussi ha concluso il suon intervento con una battuta, “noi conosciamo il profumo del pane, condividiamolo con tutti voi” ed in effetti, il profumo che si respirava sotto la struttura allestita in piazza Duomo, era più che condivisibile.
Un saluto e un ringraziamento anche per il Gruppo Volontari Progetti in Bosnia.

VALORIZZARE UN MESTIERE

Tra i presenti anche il sindaco Bruno Bruttomesso, che nel dichiarare il proprio apprezzamento verso l’attività dell’Ascom e del Gruppo Panificatori, ha ricordato le difficoltà economiche che hanno causato anche la riduzione del contributo comunale.
Infine, per il presidente della Camera di Commercio di Cremona Gian Domenico Auricchio, l’iniziativa è molto importante, non solo per le ragioni benefiche, ma anche perché punta “a valorizzare un mestiere”.
A questo punto, per gustare un buon pane fresco e, nello stesso tempo, contribuire a finanziare iniziative benefiche, non resta che passare da piazza Duomo.

Ilario Grazioso

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti