Commenta

Non gli salda il credito
imprenditore edile “sequestra”
la villa al suo debitore:
denunciato dai carabinieri

Non riesce a riscuotere 8mila euro, così “sequestra” la villa del suo creditore. L’insolito fatto è accaduto nei giorni scorsi in uno dei paesi del territorio, poco distante da Crema. Un’imprenditore edile di 55 anni residente nel bresciano, Luigi R., si è presentato a casa del creditore per ottenere il pagamento del debito. Dopo aver suonato al campanello e aver chiesto insistentemente di lui alla compagna che si trovava all’interno dell’abitazione, senza però ottenere riscontri positivi, l’imprenditore edile è passato alle minacce. Non pago, ha deciso di bloccare i quattro cancelli della villa con del filo di ferro. Dalla villa la donna ha chiesto l’intervento del 112. Sul posto sono giunti i carabinieri di Camisano, che con alcuni tronchesi, hanno rimosso i “sigilli” apposti abusivamente e successivamente hanno denunciato in stato di libertà il bresciano.

I militari hanno convocato le parti in caserma, raccogliendo comunque le loro testimonianze per cercare di chiarire i fatti e la natura del credito vantato dal 55enne, che per il suo fare minaccioso dovrà ora rispondere davanti all’autorità giudiziaria di violenza privata.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti