Cronaca
Commenta

Mobilità, nasce l’asse Crema-Milano
Lettera del Pd al sindaco Pisapia
In gennaio summit:
treno diretto e metrò le priorità

– Pendolari cremaschi

 

Mobilità e trasporti, nasce l’asse con Milano. A promuoverlo è il Partito Democratico che, attraverso una lettera assai articolata, ha chiamato direttamente in causa il sindaco Giuliano Pisapia e l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran. Sul tavolo i temi di sempre e quelli recenti: dal prolungamento della metropolitana 3 fino a Paullo, all’opportunità del collegamento ferroviario diretto Crema-Milano, al momento messo in freezer dalla Regione Lombardia.

LA LETTERA (CLICCA E LEGGI)

Lo scorso novembre il Pd cremasco, con una missiva, chiedeva appunto l’avvio di un confronto circa la riqualificazione viabilistica e le nuove modalità di trasporto nell’area sud/est di Milano e della Lombardia, compreso il prolungamento della linea 3 della Metro fino a Paullo, lettera firmata anche dai sindaci di Pandino e Pantigliate, Dolini e Rozzoni, oltre che da altri esponenti del partito come la senatrice Cinzia Fontana, il consigliere regionale Agostino Alloni, e quello provinciale Eugenio Vailati. A quella lettera ha fatto seguito la risposta positiva di Maran, e a gennaio sarà fissato il primo incontro.

IL PRIMO INCONTRO

“Iniziamo un confronto diretto con Milano – dice la senatrice Fontana – su temi fondamentali per i cittadini, importanti anche in prospettiva Expo”. Dello stesso tenore le parole del consigliere regionale Alloni: “Primo passo avanti, ora che il rapporto con Milano è più diretto e costruttivo rispetto a quanto avveniva con le passate amministrazioni”.
“L’obiettivo è quello di avere su questi temi la condivisione della città di Milano – aggiunge Pierluigi Tamagni, coordinatore del settore mobilità e trasporti del Pd cremasco – a partire dal prolungamento della M3”. Tra l’altro, entro fine gennaio sarà presentato in Regione il progetto definitivo del prolungamento fino a Paullo: “L’auspicio – conclude Tamagni – è che finalmente la Regione guardi anche al sud della Lombardia e non solo per le discariche, perché ci saranno benefici anche per la città di Milano”.
Soddisfatto anche il coordinatore del Pd cremasco Matteo Piloni: “Su questi temi lavoriamo da tempo ponendoci l’obiettivo di creare le condizioni per ampliare la condivisione di tutti gli amministratori”.

Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti