Cronaca
Commenta

Non vuole farsi visitare e resiste
ai carabinieri. 22enne denunciato

Un 22enne italiano è stato denunciato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale a Vailate. Il ragazzo ha opposto resistenza perché non accettava che nei suoi confronti fosse eseguito un accertamento sanitario obbligatorio e ha minacciato e aggredito il personale medico e i carabinieri, rifiutando ogni forma di assistenza.
Alle 17 di ieri, domenica 15 maggio, è stato richiesto l’intervento dei Carabinieri da parte del personale medico del 118 perché il 22enne si rifiutava di essere curato per alcune ferite che uno sconosciuto gli avrebbe inferto la sera prima.

I militari hanno tentato con calma di avvicinarsi al 22enne per convincerlo a farsi visitare, ma il ragazzo è stato colto da un improvviso scatto d’ira e in modo aggressivo si è alzato e li ha minacciati di non avvicinarsi.
Il ragazzo ha spinto e strattonato i militari che a quel punto, per evitare che la situazione degenerasse, lo hanno bloccato e immobilizzato.

Il 22enne ha provato a liberarsi dalla presa e a dare calci e pugni ai Carabinieri e al personale medico. Alla fine sono riusciti a bloccarlo definitivamente e a condurlo con l’ambulanza all’ospedale di Crema, dove è stato ricoverato per l’esecuzione dell’accertamento sanitario obbligatorio disposto dall’autorità sanitaria.

Uno dei militari durante l’intervento ha riportato una distorsione a un ginocchio e ha ottenuto una prognosi di 7 giorni di cure. Per questo motivo il giovane è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

© Riproduzione riservata
Commenti