Eventi
Commenta

Al Tennis, concluso domenica
il torneo di tennis in carozzina

Si è concluso nel pomeriggio di ieri presso il Circolo Al Tennis di via Sinigaglia, la seconda edizione del Torneo Wheelchair Rotary Club Pandino Visconteo, del circuito nazionale tennis in carrozzina. Diversi i partecipanti provenienti anche da fuori regione, che si sono sfidati nella due giorni di gare.

Nel singolo, per la categoria seconda fascia, vittoria per Giovanni Zeni su Dario Benazzi. Nel doppio, vittoria per la coppia Zeni-Luca Meini. Nell’altro girone, vittoria per Matteo Sbordi su Constantin Mircea e nel doppio, la coppia Matteo Sbordi-Giampietro Riseri. Per il Circolo Al Tennis, si conferma la soddisfazione dello scorso anno per la partecipazione degli atleti cremaschi, che si allenano con la maestra Maura Cavagna sui campi dell’Asd presieduta da Andrea Denti, ed in particolare, la gioia per il risultato di Giampietro Riseri, che punta ad andare ai campionati italiani: “Questo è il secondo torneo che organizziamo a Crema, ma è anche la prosecuzione della nostra attività, come Circolo e Asd, volta a dare uno spazio gratuito ove promuovere questa disciplina”, ha detto Fabiano Gerevini, ringraziando per il supporto la Società Canottieri Baldesio di Cremona, dove dal 2009 è attiva la Scuola di Tennis in Carrozzina, nata a seguito dell’interesse creato dalla coppa del mondo ospitata proprio sui campi della Baldesio e della Bissolati nel 2008. Tra i premiati, Giovanni Zeni, lo scorso anno a bordo campo e quest’anno tra i mattatori del torneo, capitano della Baldesio e numero 5 nella classifica italiana di categoria, che conferma l’obiettivo di puntare ai giochi paraolimpici di Parigi 2024.
Per il Rotary Club Pandino Visconteo, partner organizzativo del torneo, la vicinanza verso i temi legati all’inclusione sociale è da sempre presente, come hanno testimoniato Marianna Patrini, che da presidente è stata la prima a credere in questa manifestazione, poi proseguita dall’attuale presidenza di Michela Bettinelli e a seguire, l’impegno confermato di Fabiano Gerevini dal prossimo luglio e Paolo Spadari, per l’anno rotariano 2023-2024. “Prima della pandemia avevamo promosso esibizioni di gare di tennis in carrozzina sul territorio, ma ora grazie alla disponibilità del Circolo Al Tennis vogliamo proseguire nell’organizzazione di questo torneo e nella promozione del tennis in carrozzina – ha detto la presidente Michela Bettinelli – attività sulla quale abbiamo concentrato anche il nostro service natalizio, per sostenere la partecipazione degli atleti cremaschi ai tornei che si terranno fuori regione”.
Al termine delle premiazioni, non è mancato il ricordo commosso che Dario Benazzi ha fatto dell’amico Nazzareno Petesi, lo scorso anno tra i partecipanti alla prima edizione del torneo presso il Circolo Al Tennis, e che è scomparso stroncato da un malore, proprio mentre si stava allenando alla Baldesio, lo scorso febbraio.
Alla premiazione, in rappresentanza dell’amministrazione comunale il consigliere delegato per lo sport, Walter Della Frera, che ha ricordato lo spazio riservato al mondo della disabilità, in occasione di Crema Città Europea dello Sport nel 2016, e l’impegno nel progetto Disability, che mette assieme associazioni e società sportive che si occupano di sport per persone diversamente abili, con l’obiettivo di promuoverne l’attività: “Parlare di sport per diversamente abili è un eufemismo, si tratta di atleti nel senso vero della parola, con le loro capacità, la loro tecnica e la forza morale”, ha commentato il dottore Della Frera, ringraziando gli organizzatori e sottolineando il valore di manifestazioni come quella che si è tenuta al Circolo Al Tennis, che rappresentano per questi atleti, non solo un modo per socializzare, ma anche l’occasione per tirar fuori grinta e carattere, motivo di crescita, ed una lezione di vita per tutti noi.

Ilario Grazioso

Nazzareno Petesi, l’atleta scomparso lo scorso anno durante un allenamento alla Baldesio di Cremona, ricordato nel corso della manifestazione

 

© Riproduzione riservata
Commenti