Cronaca
Commenta

Covid, Borghetti: "Polmoniti
gravi solo nei non vaccinati"

“Delle 23 Tac di polmonite covid viste negli ultimi 7 giorni, 13 appartenevano a non vaccinati e le restanti a vaccinati con 2 dosi (per ritardata adesione alla vaccinazione o per salto volontario della 3a dose) tranne 1 con 3 dosi (over80 e polmonite minima). Il commento è quasi inutile”. E’ l’aggiornamento che il medico radiologo Maurizio Borghetti ha diffuso via social per informare i concittadini sull’andamento dei contagi da covid.
Secondo Borghetti “non è corretto che una persona che per titoli si accredita esperta della materia esprima pubblicamente e gravi giudizi sui vaccini senza fornire uno straccio di spiegazione o prova scientifica di quanto afferma e fondi la validità di una presunta efficacia di terapia alternativa (peraltro già ampiamente smentita dalle valutazioni con metodi scientifici) su un’unica esperienza effettuata in vitro. Questo può indurre in grave errore chi non ha le conoscenze adeguate per valutare e ingenuamente si fida dell’accredito”.
“Senza dar retta alle Sirene (anche Ulisse non si trovò molto bene..) occorre a mio avviso continuare nella sola direzione al momento possibile – prosegue il radiologo – Tutti insieme, bambini compresi, a muso duro contro il virus, prevenendo coi vaccini i suoi danni e guardando solo i dati reali, non ipotetici. Pur in presenza di elevati numeri di tamponi positivi il saldo delle T.I. anche oggi è negativo, salgono i ricoveri ma a differenza di quelli in T.I. oltre il 30% sono causati da altre patologie e, soprattutto, tranne casi limitati, per i vaccinati si tratta oggi al massimo e in larghissima parte di una sindrome similinfluenzale. Sindrome che non ha mai spaventato nessuno”.

© Riproduzione riservata
Commenti