Politica
Commenta

Facciata medie Galmozzi: "Non
eliminare disegno, ma aggiornarlo"

Il M5S Cremasco ritiene che il murale della facciata delle scuole medie Galmozzi non possa essere archiviato. “Chiunque sarà al governo della città di Crema il prossimo anno dovrà prevedere non certo un addio a quest’opera, bensì un suo aggiornamento, in chiave ambientalista e contemporanea”.

“Il M5S Cremasco ha avuto il merito di aver fatto sperimentare in città il primo murales antismog di Crema che, senza di noi, non avrebbe mai visto la luce. Abbiamo avuto il merito di proporre un’iniziativa innovativa, originale, che potesse coniugare la sacrosanta lotta ad alcuni inquinanti dannosi per la salute umana e la bellezza di un muro dipinto”.

Il M5s chiede che si richiami l’artista Francesco Manlio Lodigiani e si faccia un appello pubblico, rivolto a tutti i giovani artisti del territorio per affiancarlo, ripensando un nuovo dipinto per la facciata, da realizzare rigorosamente con la pittura antismog. “L’attuale Assessore all’edilizia scolastica, Attilio Galmozzi, non può limitarsi a rinviare la questione alla prossima amministrazione: programmare, progettare, coinvolgere per tempo è quel che occorre fare e che questa Amministrazione, in dieci anni di Governo, non ha saputo fare, per volontà o per incapacità. In entrambi i casi, non ci sono scusanti. L’auspicio è inoltre anche quello che i materiali utilizzati per il recupero della facciata abbiano tutte le caratteristiche volte al risparmio energetico dell’edificio”.

© Riproduzione riservata
Commenti