Cronaca
Commenta

Cc, insediato il ten. col. Girardi
alla guida del Reparto Operativo

Cambio della guardia nel comando provinciale dei Carabinieri, dove si è insediato da oggi un nuovo comandante del Reparto Operativo, tenente colonnello Massimiliano Girardi, che ha preso il posto del suo predecessore, ten. col. Carlo Maria Repetto, trasferito a Torino.

“Il nuovo innesto si colloca in un solco di continuità di quello che era stato il lavoro del predecessore, con una figura da uno spiccato profilo proifessionale, che si va a inquadrare nella volontà di dare un ulteriore impronta operativa, investigativa e informativa a quello che è il lavoro e l’immagine dell’Arma in Provincia” ha detto il tenente colonnello Giuliano Gerbo, comandante provinciale dei Carabinieri di Cremona, nel presentare il collega.

Un trasferimento che il comandante Girardi ha richiesto espressamente, ritenendo Cremona “un luogo ideale per completarsi dal punto di vista umano e professionale” ha detto. Il suo impatto con la città è stato decisamente positivo: “Sono arrivato da pochi giorni e ho trovato una città viva, vitale, accogliente e ordinata. Una realtà che mi gratifica”.

Anche la realtà lasciata dal suo predecessore, d’altro canto, è ben funzionante: “Salgo su un treno in corsa” ha evidenziato Girardi. “Il collega ha lasciato una squadra di ufficiali e collaboratori molto efficiente”. Ora il prossimo step sarà “approfondire quali sono le esigenze del territorio, nonché le forme di incidenza criminale su cui orientare gli sforzi, di intesa con le autorità giudiziarie e di pubblica sicurezza”.

Un curriculum di tutto rispetto, quello che il nuovo comandante del Reparto operativo porta con sè: dagli incarichi più recenti, come quello all’interno del comando Regione Valle d’Aosta, nonché il ruolo di comandante della Compagnia capoluogo di Alessandria, a quelli più datati, come lo Squadrone eliportato cacciatori di Sardegna, nucleo speciale che opera nelle zone più impervie della regione. Senza dimenticare i ruoli di comando a Fossano, Canelli, nonché il lavoro presso il nucleo radiomobile di Torino e di Palermo.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti