Cronaca
Commenta

La mortalità in provincia è
tornata ai livelli pre-Covid

La mortalità in provincia di Cremona è tornata, sostanzialmente, ai livelli pre-Covid. A certificarlo è l’ultimo aggiornamento Istat relativo ai dati sui decessi nel primo semestre 2021. Si tratta di uno studio che comprende le morti totali e non unicamente quelle legate alla pandemia.

In provincia, nei primi sei mesi del 2021 (gennaio-giugno, ndr), hanno perso la vita 2.155 persone. un numero in linea con la media del quinquennio 2015-2019, ovvero 2.158. Un dato che assume ancora più importanza se si pensa che nello stesso periodo del 2020, durante cioè la prima ondata del coronavirus, i decessi erano stati quasi il doppio: 4.239.

La stessa tendenza, a livello lombardo, si registra anche in provincia di Bergamo, sebbene con numeri più alti. I 5.165 morti del primo semestre 2021, infatti, sono comparabili con i 5.273 di media del periodo 2015-19 e sempre circa la metà delle vittime dei primi sei mesi del 2020 (11.391). Cremona e Bergamo, in ogni caso, sono le uniche due province lombarde a far registrare un trend negativo.

© Riproduzione riservata
Commenti