Cronaca
Commenta

Ragazza aggredita a Castelleone
lungo la ciclabile. Ricerche in corso

Episodio inquietante questa mattina a Castelleone, dove una ragazza di 26 anni è stata aggredita da uno sconosciuto mentre percorreva a piedi la ciclabile che collega il paese a Fiesco. Mentre camminava in quella direzione, la ragazza si era accorta della presenza di una persona di colore che stazionava a bordo della pista, ma non aveva prestato abbastanza attenzione e aveva continuato la sua camminata. Erano circa le 7,30 quando, tornando indietro verso Castelleone e passando di nuovo davanti all’uomo, a un certo punto si è resa conto che qualcuno stava correndo dietro di lei. All’inizio ha pensato a una persona che stesse facendo jogging, ma improvvisamente si è sentita colpire alla nuca da un oggetto pesante e si è accorta che dietro di lei c’era l’uomo visto prima. La pronta reazione della ragazza, che è subito scappata, ha messo in fuga anche l’uomo. Soccorsa da una passante e comprensibilmente scossa è stata accompagnata alla caserma dei carabinieri che hanno allertato i soccorsi sanitari e avviato le ricerche dell’uomo, sia attraverso pattuglie, sia con l’ausilio di un elicottero, partito da Orio al Serio.

Le ricerche stanno tuttora continuando. Nel sopralluogo dei Carabineri lungo la ciclabile dove è avvenuta l’aggressione, è stata rinvenuta una ciabatta e un’accetta, l’arma con la quale probabilmente la giovane è stata colpita. Trasportata all’ospedale di Crema, le è stata riscontrata una ferita lacero contusa alla nuca, fortunatamente senza gravi oconseguenze, ed è stata dimessa con una prognosi di 15 giorni.

Quanto all’aggressore, è letteralmente scomparso nel nulla. La ragazza ricorda solo che era di colore, indossava una maglietta nera, ed era scalzo. gb

© Riproduzione riservata
Commenti