Cronaca
Commenta

Ruba salmone e sferra un pugno
al commerciante. Pena di 4 anni

Processato con il rito abbreviato, è stato condannato ad una pena di 4 anni il marocchino di 25 anni residente a Crema arrestato il 23 aprile scorso dalla polizia per il reato di rapina impropria e lesioni. Il giovane, che è recidivo, aveva rubato 9 scatole di salmone per un valore di 26 euro, ma per assicurarsi la fuga aveva sferrato un pugno al titolare del negozio di alimentari di via de Gasperi, e spintonato la moglie di quest’ultimo e un dipendente. Gli agenti del Commissariato, allertati dal commerciante, che ha rimediato una serie di contusioni per una prognosi di cinque giorni, erano riusciti a fermarlo. Nel processo per direttissima, il giudice aveva convalidato l’arresto e disposto i domiciliari. Una volta espiata la pena, il marocchino sarà espulso. Il suo legale, l’avvocato Vittorio Patrini, ha giudicato la pena troppo alta e ha annunciato che ricorrerà in Appello.

Sara Pizzorni

 

© Riproduzione riservata
Commenti