Cronaca
Commenta

Vaccini, il sistema delle Poste
da domani anche in Lombardia

Da domani si parte con il sistema Poste anche in Lombardia. Lo ha annunciato il commissario straordinario, generale Francesco Paolo Figliuolo, al termine della sua visita dei centri vaccinali in Lombardia. “Da domani la Lombardia sarà inserita nei sistema informativi della struttura commissariale di Poste, e gradualmente in maniera veloce si risolveranno tutte le problematiche legate alla criticità dei sistemi informativi”, ha spiegato.

Il generale Figliuolo ha anche sottolineato come il piano vaccini regionale sia coerente con quello nazionale. Secondo il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, quindi dal generale e da Fabrizio Curcio, capo della Protezione civile, è arrivata “valutazione molto positiva del nostro piano vaccinale futuro”. Fontana ha quindi bollato come “polemiche stucchevoli” o “attacchi ingiustificati” le critiche arrivate alla Regione. “I numeri stanno dando ragione a chi sta lavorando e danno torto a chi sta cercando di speculare”, ha aggiunto parlando a Milano insieme a Curcio e Figliuolo.

“C’è pienissima sinergia tra struttura commissariale e il sistema nazionale della Protezione civile – ha detto invece Curcio -. Quindi dobbiamo vaccinare, vaccinare, vaccinare, secondo le caratteristiche delle strutture organizzative diverse di ogni Regione. La Lombardia – ha affermato – è la Regione che ha un sesto dei cittadini italiani, quindi nell’ambito dei 500mila vaccinati al giorno ha un ruolo fondamentale. Se noi non raggiungiamo gli obiettivi in Lombardia faticheremo ad arrivare ai 500mila al giorno”. Di conseguenza, “saremo a supporto di questa attività della Regione”.

© Riproduzione riservata
Commenti