Cronaca
Commenta

Morte di Sabrina Beccalli: i resti sono i suoi, ma per le perizie bisognerà attendere ancora

Ci sono novità, ma non troppe, nel caso della morte di Sabrina Beccalli, la 39enne cremasca bruciata a Ferragosto nella sua Fiat Panda nelle campagne di Vergonzana dall’amico Alessandro Pasini, arrestato ad agosto e rinchiuso nel carcere a Pavia accusato dell’omicidio della donna e della distruzione del suo cadavere. I resti del corpo di Sabrina erano andati in parte distrutti perchè scambiati per la carcassa di un cane.

Da parte del medico legale Cristina Cattaneo è stata chiesta un’altra proroga per il deposito delle perizie, ma intanto, come d’altra parte era ovvio aspettarsi, è arrivata la conferma che si tratta proprio del corpo di Sabrina. Non è stato necessario effettuare l’esame del Dna per scoprirlo, in quanto si è risaliti alla sua identità tramite un’ortopantomografia, e cioè la radiografia panoramica delle arcate dentarie fatta in precedenza. Dai resti ritrovati, infatti, risulta quella particolarità dentaria. I lavori di ricomposizione del corpo stanno proseguendo, ma per il deposito delle perizie ci vorrà ancora un pò di tempo. Alcuni aspetti sono ancora da chiarire.

Importanti saranno anche i risultati della perizia tossicologica dell’esperto Domenico Di Candia relativamente alla presunta assunzione di sostanze stupefacenti da parte di Sabrina, morta, a detta di Pasini, non per mano sua, ma per colpa di un’overdose. Secondo la procura, invece, la vittima sarebbe stata uccisa dall’indagato dopo un’avance sessuale rifiutata.

Sabrina Beccalli e Alessandro Pasini si erano incontrati nella casa della ex di lui per consumare droga. Nell’interrogatorio con il giudice, il 45enne aveva solo ammesso di aver bruciato il corpo della donna e di aver tagliato il tubo del gas per far saltare l’abitazione. Non avendo avuto successo, aveva deciso, dopo essere andato in trattoria con alcuni amici, di caricare in auto il cadavere di Sabrina e di farlo sparire appiccando il fuoco.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti