Cronaca
Commenta

'Laurea in Comune' la proposta della Lega Giovani con i consiglieri Agazzi e Filipponi

“Abbiamo proposto, alla giunta di Crema, uno spazio istituzionale gratuito per la discussione della laurea in via telematica, per consentire ai laureandi residenti nel comune Cremasco di poter usufruire di un’idonea sala comunale durante il collegamento per la discussione della propria tesi.” dichiara Andrea Bergamaschini Coordinatore Provinciale della Lega Giovani di Crema “Ringrazio i consiglieri comunali Andrea Agazzi e Tiziano Filipponi che portano la voce di noi giovani all’interno dell’istituzione della città. Si tratta di un passaggio importantissimo della vita dello studente in cui vengono premiati i risultati di un lungo percorso accademico. Una possibilità per quegli studenti che non hanno a casa propria strumenti in grado di supportare lunghe videoconferenze, o semplicemente preferiscono  collegarsi con la commissione di laurea in un luogo diverso dalla propria abitazione. Riteniamo sia giusto che ai laureandi venga concessa questa possibilità, condividendo la fase della proclamazione con amici e parenti, sempre nel rispetto della norme del distanziamento sociale previste dalle disposizioni anti-covid”.

Continua il capogruppo Lega in consiglio comunale Andrea Agazzi: “Molto spesso ci si dimentica di quanto la pandemia abbia colpito i nostri giovani ed abbia di fatto interrotto non solo la loro vita sociale, ma anche radicalmente modificato il loro percorso di studi, a tutti i livelli. La proposta che abbiamo avanzato al Sindaco, il cui merito va al movimento giovanile della Lega di Crema, è di puro buonsenso e va nella direzione di far sentire quanto più vicino possibile le Istituzioni ai cittadini in un periodo così difficile. Con l’avvento del Covid la nostra opposizione si è fatta sempre più concreta e mirata a risolvere in maniera puntuale i singoli problemi che i cittadini ci segnalano. Dal bando dedicato alle imprese locali ai ristori per il settore sportivo, dallo sviluppo progettuale per le Mura Venete alle segnalazioni in campo viabilistico, dalla richiesta di Banca Larga su tutta la città alla fornitura di appositi DPI trasparenti per gli impiegati comunali, dalla lotta al bullismo e cyberbullismo alla richiesta di sale comunali per i laureandi, che speriamo venga accolta e resa effettiva quanto prima”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti