Cronaca
Commenta

Sala del teatro aperta il 22 febbraio: il San Domenico aderisce a iniziativa di 'Unita'

Il teatro San Domenico aderisce all’iniziativa di U.N.I.T.A. (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo), che invita tutti i teatri italiani, a illuminare e tenere aperti i propri edifici la sera del 22 febbraio (dalle 19.30 alle 21.30) a un anno di distanza dal primo provvedimento governativo che come prima misura di contrasto al Coronavirus intimava la chiusura immediata dei teatri.

A Crema la Fondazione aprirà la sala teatrale dalle 16 alle 19. Sarà possibile accedere, registrandosi all’entrata e seguendo i protocolli anti-covid, per un massimo di 15 persone contemporaneamente.

“Unita” chiede al nuovo Governo e a tutta la cittadinanza che si torni immediatamente a parlare di Teatro e di spettacolo dal vivo, che lo si torni a nominare, che si programmi e si renda pubblico un piano che porti prima possibile ad una riapertura in sicurezza di questi luoghi.

L’iniziativa del 22 febbraio è volta a far sì che i teatri tornino simbolicamente ad essere ciò che da 2500 anni sono sempre stati: piazze aperte sulla città, motori psichici della vita di una comunità.

“Garantendo l’osservanza di tutte le norme, invitiamo tutti i cittadini a testimoniare la propria vicinanza, con la propria presenza fisica. Chi vorrà, potrà lasciare una traccia scritta di un pensiero su un foglio portato da casa. Torniamo per una sera a incontrare quella parte essenziale e indispensabile di ogni spettacolo senza la quale il teatro semplicemente non è: il pubblico.”

© Riproduzione riservata
Commenti