Ultim'ora
Commenta

Vittorio Deste, affetto da
sindrome di down, vaccinato
contro il coronavirus

Vittorio Deste lavora presso il magazzino dell’ospedale di Crema e si è vaccinato contro il coronavirus. La madre, Maria Grazia, è dipendente dell’Asst e ha scelto di far vaccinare il proprio figlio perché “preferisco correre il rischio di qualche effetto collaterale piuttosto che quelli connessi al virus”.

Maria Grazia sottolinea che “se un ragazzo fragile come mio figlio prendesse il Covid, sarebbe un disastro”. Per questo, lunedì 11 gennaio, a Vittorio è stato somministrato il vaccino Pfizer e il 1° febbraio eseguirà il richiamo.

La madre non ha nascosto che inizialmente nutriva qualche dubbio circa la profilassi, ma che poi si è convinta consultando diversi esperti. Così quando Vittorio è stato contattato in qualità di dipendente della struttura sanitaria, la famiglia ha acconsentito alla somministrazione.

Per ora Vittorio non ha manifestato alcuna controindicazione. Il suo gesto è un grande contributo alla sensibilizzazione sul tema e alla campagna vaccinale, che ancora vede molti scettici.

ab

 

© Riproduzione riservata
Commenti