Ultim'ora
Commenta

Detenzione illegale di armi,
ricettazione e furto aggravato:
denunciato 36enne ucraino

Trovati una pistola e parte dei cosmetici rubati alla Intercos.

Nella giornata di martedì 17 il personale del Nucleo Operativo della Compagnia di Crema, nel corso delle indagini partite già all’indomani del furto avvenuto alla Intercos Europe spa di Dovera, avvenuto nella notte tra l’1 e il 2 novembre scorso, grazie anche alla piena collaborazione del personale del sicurezza della ditta, ha recuperato parte della refurtiva, che consisteva in varie scatole contenenti cosmetici per un valore di circa 100.000 euro.

L’operazione è consistita in una perquisizione locale eseguita nei confronti di un cittadino ucraino 36enne, residente a Spino D’Adda, sospettato di detenere illegalmente anche armi. Nell’abitazione dell’ucraino è stata infatti trovata una pistola a tamburo Smith e Wesson 357 magnum con 50 cartucce.

Oltre ai cosmetici i militari hanno rinvenuto 19.000 euro in contanti e altro materiale che poi è risultato provento di ulteriori furti avvenuti nei mesi scorsi nel Nord Italia: sono state recuperate varie scatole di mascherine e guanti in lattice, alcune scatole di scarpe di un quotato stilista, foulards e occhiali di note marche.

Tutto il materiale ritrovato è stato posto sotto sequestro e i cosmetici sono stati restituiti alla ditta Intercos Europe spa.

L’ucraino al termine degli accertamenti è stato denunciato per detenzione illegale di armi e munizioni, ricettazione e furto aggravato.

© Riproduzione riservata
Commenti