Ultim'ora
Commenta

Da Regione indennizzi per 167
milioni per microimprese,
partite Iva, sostegno a povertà

Illustrati oggi in conferenza stampa dal Governatore Attilio Fontana gli interventi aggiuntivi di sostegno economico decisi dalla Regione, per un totale complessivo di 167 milioni di euro, a favore delle microimprese, imprese individuali e partite Iva, finanziati dalla Regione come spesa corrente (i 3,5 miliardi precedentemente stanziati per il  Piano Lombardia erano invece per investimenti).
“Abbiamo seguito la logica dell’integrazione con i contributi statali”, ha detto Fontana nel presentare l’iniziativa. 54,5 milioni di euro sono destinati al sostegno alle microimprese, ai lavoratori autonomi con partita Iva, quindi ditte perlopiù individuali che risentono negativamente delle attuali restrizioni”. Per fare alcuni esempi, Fontana ha citato le attività del commercio al dettaglio, anche mercati ambulanti; del turismo, dello sport, degli intrattenimenti e dei servizi alla persona, includendo anche i professionisti di questi settori.
Sette le finestre temporali entro cui si potranno presentare le domande, per evitare la ‘corsa al clic’.
Tutti i dettagli e le slide sono reperibili  al sito: bandi.regione.lombardia.it

Alle microimprese della ristorazione e storiche attività è stata dedicata una nuova misura di sostegno per l’accesso alla liquidità, attraverso la formula “Credito Ora” per 22 milioni di euro complessivi. Inoltre è stata rifinanziata la misura “Credito Adesso” con altri 25 milioni. Per gli autonomi senza partita Iva e privi di qualunque forma di sostegno del reddito e senza ristori sono stati previsti contributi attraverso la Dote Unica Lavoro per 40 milioni di euro complessivi.

Fontana ha poi parlato di altri due stanziamenti: 22 milioni per il contrasto alla povertà e rimborso del bollo auto per le imprese del trasporto (trasporti persone, taxi, bus turistici ecc) per 3,5 milioni.
“Continueremo a mantenere un costante presidio nella prossima legge di bilancio avanzando gli emendamenti di cui abbiamo bisogno per evitare che i nostri sostegni siano assoggettati a tassazione”, ha detto in conclusione. gbiagi

© Riproduzione riservata
Commenti