Ultim'ora
Commenta

L’ITS Cosmesi 4.0 si
candida al bando
di Regione Lombardia

Oggi è stata presentata, in Sala dei Ricevimenti, la candidatura del Corso ITS di Alta formazione per “Tecnico Superiore delle Produzioni Cosmetiche 4.0” a un bando di Regione Lombardia. La prima biennalità è stata completamente finanziata dai partner territoriali; oggi questa candidatura rappresenta un’importante occasione per la copertura economica del nuovo percorso di formazione nel biennio 2020-2022. “Sono molto orgoglioso di questo percorso formativo messo in campo con gli stakeholders territoriali – ha dichiarato il professor Giuseppe Nardiello, presidente della Fondazione Biotecnologie di Bergamo – e sono fiducioso nell’interesse che dimostrerà Regione Lombardia in merito”.

“L’anno scorso grazie ad un accordo di rete, ITS, ACSU, IIS Galilei e ITS Made in Italy è stato sottoscritto un accordo che ha finanziato in toto l’unico corso in Italia con questa proposta formativa; già all’epoca si intendeva creare le condizioni per agganciare i finanziamenti regionali. Questa partita si gioca all’interno di una serie di piste di lavoro che stiamo creando per il rilancio del sito universitario: sviluppo, riqualifica e linee formative”, il commento del sindaco di Crema e presidente di Acsu Stefania Bonaldi.

L’obiettivo della candidatura è ottenere il finanziamento regionale (circa 160 mila euro) del Corso per lo svolgimento della seconda edizione. “Ci auguriamo che Regione sia attenta alle richieste di un territorio che è stato fra i più colpiti a causa del Covid, per il bene dei ragazzi che frequenteranno e nell’interesse delle nostre imprese” il messaggio di Gian Domenico Auricchio, Presidente della Camera di Commercio di Cremona. Dello stesso tenore le parole di Cosmetica Italia, tramite il presidente Renato Ancorotti, che ha ricordato quanto le aziende cremasche, ma non solo, credano in questo progetto.

Presente alla conferenza anche Maria Grazia Crispiatico, dirigente Scolastico dell’IIS Galileo Galilei di Crema, istituto d’eccellenza che, oltre ad ospitare i partecipanti del Corso ITS nei propri laboratori, oggetto di un recente e importante intervento di ammodernamento, forma giovani talenti preparandoli anche e soprattutto per l’ingresso nel mondo dell’alta formazione post diploma. “Anche per noi è stata una sfida di innovazione e qualità per i nostri laboratori: la sostenibilità ha potuto essere garantita grazie all’autofinanziamento. Abbiamo la disponibilità di spazi, infrastruttura tecnologica e docenti”.

I consiglieri regionali del territorio, Piloni (Pd) e Degli Angeli (M5s), hanno sottolineato quanto potenziale abbia il Cremasco e quanto sia perciò fondamentale “investire risorse in innovazione e formazione”.

© Riproduzione riservata
Commenti