Ultim'ora
Commenta

Si torna in classe: bambini
e ragazzi pronti per un
nuovo anno scolastico

Zaino, quaderni e mascherina. Si sono presentati così, questa mattina 14 settembre, i bambini e i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di Crema, in attesa di veder aprire il cancello.

Per alcuni è iniziato un nuovo percorso, lo si vedeva negli sguardi curiosi, con quel pizzico di paura che si prova a ogni avventura sconosciuta. Altri invece erano semplicemente entusiasti nel rivedere i compagni di scuola, maestri e professori, le aule conosciute, gli angoli di giardino dove fino allo scorso febbraio ci si scambiava chiacchiere e segreti.

La scuola riparte, dopo la brusca interruzione causa lockdown e dopo l’estate. Mesi durante i quali ogni istituto si è organizzato seguendo le linee ministeriali, creando sezioni aggiuntive per abbassare il numero di studenti per classe. Alcune scuole manterranno, ancora per qualche tempo la didattica a distanza, alternando la presenza. Certo ora si è più organizzati.

La voglia di riprendere era scritta sul volto dei docenti che hanno accolto gli alunni, impazienti di prendere posto. I più piccoli hanno salutato i genitori, forse proprio loro sono i più preoccupati per questa situazione, che cercano però di gestire con raziocinio. “Sappiamo che probabilmente ci saranno degli stop, che i protocolli verranno attivati alla prima febbre. Ma affrontiamo tutto, l’importante è che i bambini tornino a scuola”, ha detto la maggior parte di loro.

A tutti, buon anno scolastico!

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti