Commenta

Regione: sì a Odg su ricerca
operativa. Degli Angeli (M5S):
'Il territorio si faccia avanti'

Parola d’ordine innovazione e sviluppo: regione Lombardia vota a favore l’ordine del giorno presentato da Marco Degli Angeli, consigliere del M5S di regione Lombardia, inerente alla promozione e all’implementazione di un centro di ricerca europeo  di matematica applicata  nell’ambito della ricerca operativa (ERCAM).

C’è un grosso vuoto poiché, in Italia, non si fa quasi menzione dell’ottimizzazione matematica, nemmeno nei corsi di laurea e di laurea magistrale. “Mi ritegno molto soddisfatto del risultato ottenuto: a Crema siamo in possesso di grandi capacità con un laboratorio che è già attivo e che vogliamo implementare. Regione si è fatta in modo esplicito  sostenitrice di questa importante iniziativa, ora tocca al territorio del cremasco farsi avanti coinvolgendo gli Enti locali, le aziende e le diverse associazioni di categoria”.

Il futuro, per il consigliere pentastellato, passa dall’innovazione e dalla ricerca. “Per questo motivo – chiarisce Degli Angeli – sono necessari importanti investimenti strategici sia nel pubblico che nel privato. Un vero volano per il territorio e per i nostri giovani ”.

Cercando di spiegare di cosa si tratti, basti pensare che, in tempi di emergenza sanitaria, i vantaggi della ricerca operativa hanno dato i loro frutti proprio all’interno dell’ospedale di Codogno: il pronto soccorso, il reparto di terapia intensiva e le sale operatorie dell’ospedale sono state riaperte in data 4 giugno 2020, grazie ai risultati ottenuti dal gruppo guidato dal Prof. Giovanni Righini, docente presso l’Università degli Studi di Milano nonché coordinatore del laboratorio di Ricerca operativa di Crema.

In parole semplici, la Ricerca Operativa è la disciplina che studia e sviluppa modelli matematici al fine di trovare soluzioni semplici a problemi spesso molto complessi. La sua valenza strategica è oggi ampiamente documentata da diverse fonti e da diversi studi nazionali ed internazionali. Non è quindi un caso, che la ricerca operativa, sia coerente con le Smart Specialization Strategies di Regione Lombardia e con il piano Industria 4.0 del governo.

“Quella della ricerca operativa testimonia Degli Angeli – è una sfida davanti alla quale dobbiamo farci trovare pronti”. Sì, perché di questa nuova scienza, come spiega Degli Angeli, ne ha bisogno la Lombardia, uno dei 4 motori dell’Europa, così come tutto il Paese. “Oltre che ad implementare la nostra competitività, si tratta soprattutto di dare nuove speranze ai nostri giovani e ai nostri laureati che purtroppo, troppo spesso, sono costretti ad andare all’estero. Il mio augurio è che il territorio e gli Enti locali, oltre alla laurea in infermieristica, promuovano e facciano conoscere meglio agli stageholders  anche questo importantissimo  progetto”.

© Riproduzione riservata
Commenti