Commenta

Si torna in vasca:
riaperto da oggi
il centro ‘Bellini’

“E’ quasi un evento”, commentano i primi cremaschi che stamane hanno approfittato della riapertura della piscina, per fare il primo bagno dopo il lungo lockdown seguito all’emergenza Covid. Cancelli riaperti con nuove modalità di accesso nel rispetto delle normative anticovid e secondo gli orari indicati sul sito di Sport Management  (https://www.sportmanagement.it/it/notizie/sabato-riaprira-il-centro-bellini-di-crema-cr/nw-220), previo rilevamento della temperatura corporea.

Per accedere all’impianto occorre compilare l’autocertificazione, scaricabile dal sito della società di gestione, ed effettuare la prenotazione per l’ora e un quarto di nuoto: “Speriamo che le modalità di accesso siano agevoli”, raccontano i primi utenti che hanno effettuato l’ingresso oggi, e che evidenziano quanto sia mancata la possibilità di poter fare una nuotata in questi mesi. “Frequento la piscina tutto l’anno per il piacere di nuotare, è vicino a casa ed ora finalmente si può riprendere”, aggiunge un altro utente.

I cartelli presenti e la segnaletica orizzontale evidenziano le novità di questa riapertura contingentata, seguita al lungo stop e che nei giorni scorsi ha interessato il dibattito politico locale. Obbligo di mascherina negli spogliatoi, percorsi ingresso/uscita segnalati, numero limitato di docce (6 per gli spogliatoi femminili e 3 per quelli maschili), panchine distanziate, zone interdette (area pic nic, zona parco con relativa impossibilità di praticare il beach volley), area ecologica, queste alcune delle nuove prescrizioni.

L’ingresso nelle vasche seguirà un percorso diverso dal solito, occorrerà prestare attenzione alla segnaletica orizzontale e c’è l’obbligo della doccia saponata prima di accedere alle vasche.
“La difficoltà maggiore – riferisce Teresa Abbruzzese responsabile del centro natatorio di via Indipendenza – è stata proprio quella di stilare un documento di valutazione dei rischi in grado di tener conto delle nuove linee guida, del divieto di assembramenti e della distanza di 1 metro tra le persone”. Nell’area solarium sono stati posizionati 20 ombrelloni, in maniera da mettere a disposizione di ogni utente 10 metri quadrati di spazio. Il parco potrà accogliere al massimo 2000 persone al giorno e la vasca da 50 metri, 157 persone, salvo nuove determinazioni che si dovessero rendere necessarie. Continue le attività di sanificazione assicurate dal personale in servizio, e non sarà possibile utilizzare in acqua materiale tecnico proprio.

L’impianto sarà aperto sabato e domenica dalle 9 alle 20, mentre dal lunedì a venerdì l’apertura sarà dalle 8 alle 21,30. Ancora chiuse resteranno le vasche coperte, mentre la vasca a conchiglia verrà riaperta appena concluse le operazioni di riempimento, ma sarà privata delle onde, per rispettare l’obbligo di evitare gli assembramenti. Per quanto riguarda il bar, riaprirà venerdì prossimo.

Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti