Ultim'ora
Commenta

Nuova convenzione
con Aler: si cambia
davvero?

Lettera scritta da Manuel Draghetti - Portavoce comunale del M5S Cremasco

Egregio Direttore,
recentemente il Consiglio Comunale di Crema ha approvato una nuova Convenzione con ALER relativa alla gestione degli alloggi di proprietà comunale. Anche il Suo giornale, ne ha dato completa informazione.

Nella mia veste di Rappresentante del Movimento 5 Stelle Cremasco all’interno del Consiglio Comunale, avendo rilevato alcune migliorie rispetto alla precedente versione ho ritenuto di offrire all’Amministrazione un’ “apertura di credito”, esprimendo un voto di astensione che consenta di valutare meglio i risultati attesi, soprattutto in termini di contenimento della morosità.

Non appare fuori luogo affermare che si è giunti ad un testo convenzionale più rigoroso, anche grazie alla caparbietà con la quale il Movimento 5 Stelle Cremasco ha posto, lungo questi tre anni, le problematiche presenti nell’ambito dell’edilizia residenziale pubblica (ERP).

Di certo, non tutto può dirsi appianato. Infatti, alcune recenti operazioni, messe in atto dall’Amministrazione Comunale e fatte passare come riduzione della morosità, altro non sono state che semplici sistemazioni contabili che nulla hanno a che vedere con l’effettiva riduzione della morosità. In particolare, durante la seduta consiliare che ha approvato la nuova Convenzione con ALER, ho chiesto che l’Amministrazione Comunale, non appena riceverà dall’Ente gestore i dati delle eventuali morosità, ne dia tempestiva comunicazione a tutti i Consiglieri, indicando le soluzioni per evitare il perpetuarsi di debordanti accumuli di affitti non pagati.

L’auspicio è che si arrivi ad una maggiore consapevolezza e puntualità nel gestire le unità immobiliari di proprietà comunale, non solo a tutela degli inquilini, ma anche di tutta la Cittadinanza Cremasca.

 

© Riproduzione riservata
Commenti