Commenta

M5s: 'Sulla Ztl
c'è ancora
confusione'

“Troppi errori” rilevati dal M5s cremasco a proposito della nuova Zona a traffico limitato. “Da questo punto di vista, inammissibile è stato lo svarione compiuto dall’Amministrazione Comunale  in occasione dell’allestimento del varco elettronico di Via Cesare Battisti e rettificato grazie all’intervento del Movimento 5 Stelle, dove, contrariamente alle prescrizioni ministeriali, era stato disposto il posizionamento di un pannello che, anziché riportare i giorni e le fasce orarie di chiusura al traffico, indicava i giorni e gli orari di apertura, provocando inevitabilmente incertezza e confusione nell’utenza stradale.

Pur essendo già entrata a pieno regime la funzionalità dei varchi di controllo della ZTL, si deve ancora rilevare la persistenza di vecchie criticità attinenti alla contraddittorietà della segnaletica presente nell’area, la cui eliminazione era già stata sollecitata anche dagli Organi ministeriali nell’ottobre 2018.

In vari punti della ZTL è, infatti, agevole rilevare la persistente presenza della non corretta segnaletica di Area Pedonale: intersezione fra Via Frecavalli e Piazza Duomo, sopra il voltone che conduce alla Piazza stessa; imbocco di Via Cavour, accedendo da Piazza Madeo – Via Frecavalli; Via XX Settembre, intersezione Piazza Giovanni XXIII – Via Bartolino Terni.

Simili incongruenze sono ancora più incomprensibili, se si considera il prolungato lasso di tempo che la Giunta Bonaldi sta dedicando, con esiti poco incoraggianti, all’allestimento della ZTL.

Posto che questa ha una sua disciplina manifestamente distinta da quella che regolamenta l’Area Pedonale, l’auspicio, più volte avanzato dal Movimento 5 Stelle Cremasco, è che il Sindaco Bonaldi e gli Assessori Bergamaschi e Gramignoli, svolgano una penetrante attività di controllo in modo che, all’interno della Zona a traffico limitato, vengano rimossi, una volta per tutte, i segnali di Area Pedonale, la cui presenza mostra un’evidente ed oggettivo elemento di incongruenza e contraddittorietà, oltre che di confusione a scapito e pregiudizio dei Cittadini”

© Riproduzione riservata
Commenti