Commenta

Il Consiglio regionale incontra
rappresentanti cat. economiche
e produttive cremonesi

Venerdì 5 giugno, alle ore 10, il tour #RipartiLombardia farà tappa a Cremona dove, nella Sala Stradivari di CremonaFiere in piazza Zelioli Lanzini, il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi e i componenti dell’Ufficio di Presidenza, insieme ai Consiglieri regionali del territorio, incontreranno i rappresentanti delle categorie economiche e produttive cremonesi e cremasche appositamente invitati per l’occasione.

L’iniziativa, promossa dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, si pone l’obiettivo di acquisire direttamente dal territorio una fotografia concreta e reale della situazione dei diversi settori economici e produttivi, con l’obiettivo di finalizzare il più possibile gli interventi legislativi e di indirizzo che dovranno caratterizzare la ripresa e la ripartenza lombarda dopo l’avvio della cosiddetta “Fase 2”.

“Con questo tour, che toccherà tutte le realtà provinciali lombarde, vogliamo accompagnare in particolare le realtà economiche e produttive in questa “fase 2”, cercando di interpretare e cogliere in tempo reale eventuali necessità ed esigenze che dovessero emergere man mano” sottolinea Fermi. “Le categorie e il mondo delle imprese ci stanno chiedendo soprattutto quattro cose: regole di accesso ai bandi più veloci e semplificate e con un minor numero di certificazioni da produrre; meno burocrazia e procedure amministrative più snelle; tempi di pagamento certi, puntuali e tempestivi; garantire subito l’accesso alla liquidità, requisito oggi fondamentale per ripartire. Sono punti su cui cercheremo di trovare soluzioni e fornire risposte immediate”.

In occasione delle varie tappe provinciali, il Consiglio regionale metterà a disposizione dei territori gli strumenti di analisi e monitoraggio realizzati da Polis-Lombardia a seguito dell’emergenza legata al Covid-19. Sul turismo, settore particolarmente penalizzato, è prevista la collaborazione e il contributo di Explora.
Gli incontri avranno un carattere prettamente operativo su precise linee di intervento e avranno come referente prioritario il Presidente delle Camere di Commercio: coinvolgeranno inoltre il Sindaco del Comune capoluogo, il Presidente della Provincia, i rappresentanti degli ordini professionali, i rappresentanti delle Università lombarde, delle categorie produttive e del Terzo settore, e i responsabili sui temi del lavoro delle Diocesi lombarde. Saranno invitati a partecipare i rappresentati di Anci Lombardia e sarà valutata di volta in volta la partecipazione di altri soggetti ritenuti rilevanti per ciascun territorio: saranno presenti anche i Consiglieri regionali eletti nella provincia.

A conclusione dell’incontro verrà redatto un resoconto che sarà trasmesso alla Conferenza dei Capigruppo consiliari, alla Giunta regionale e agli Enti regionali coinvolti per competenza. A conclusione del percorso, i contributi raccolti sul territorio andranno a costituire un documento finale dell’Ufficio di Presidenza che, integrato con il rapporto di Polis-Lombardia, sarà trasmesso alle Commissioni consiliari a supporto della loro attività.

© Riproduzione riservata
Commenti