Commenta

Flashmob della Lega (con FdI
e Forza Italia): 'Il Paese riparta
da imprenditori e famiglie'

Centrodestra, unito, in piazza anche a Crema al flashmob organizzato dalla Lega. Una sessantina di persone si sono riunite in piazza Terni De’ Gregorj per contestare l’operato del Governo durante (e dopo) l’emergenza sanitaria. Presenti diversi esponenti del Carroccio (il segretario cittadino Andrea Agazzi, il vicesindaco di Offanengo Daniel Bressan e l’onorevole Claudia Gobbato), ma anche degli altri partiti di centrodestra: Donida, coordinatore cittadino di Forza Italia e De Grazia con alcuni militanti di Fratelli d’Italia.

10 minuti – con mascherina e distanza di sicurezza – trascorsi in silenzio, alzando i cartelloni e chiedendo “burocrazia zero e potere ai sindaci”, “pace fiscale e stop cartelle”, “flat tax e fiducia alle imprese”, “stop sanatoria clandestini”.

Il flash mob, organizzato in attesa della manifestazione del 4 luglio che si terrà a Roma, ha avuto la finalità di “Alzare il grido del territorio, delle famiglie e delle categorie economiche – come ha spiegato Bressan – Quanto stanziato sino ad ora per la fase post sanitaria è insufficiente. Abbiamo voluto, in silenzio, far sentire la voce di chi non è stato ascoltato”.

Un indirizzo “comune al centrodestra che vuole far ripartire il Paese, affiancandosi a imprese e famiglie”. Dello stesso tenore le parole dell’on. Gobbato: “Non vivono di spot governativi, spot che non sono mancati nella fase sanitaria del Coronavirus, spot che ora, nella fase di sofferenza economica, si infrangono sulla cruda realtà di un governo incapace di guidare il paese, concentrato nei litigi interni su provvedimenti ideologici mentre i nostri cittadini soffrono e chiedono misure urgenti”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti