Commenta

Approvata all'unanimità
la mozione consigliare
per il rilancio della città

Approvata all’unanimità in Consiglio comunale la variazione di bilancio di oltre 477.000 euro, dovuta principalmente alla gestione dell’emergenza sanitaria. Uno stanziamento di risorse che andrà ad aiutare le famiglie in difficoltà e, in parte, ha permesso di gestire l’ospedale da campo militare (smontato questa mattina, ndr). “Una variazione – ha commentato il forzista Antonio Agazzi – che si pone nel solco di una collaborazione trasversale tra le forze politiche e civiche presenti in Consiglio e che ha portato una serie di misure originate da una situazione drammatica”.

Una ricognizione generale delle entrate e spese correnti alla luce della pandemia Covid-19,così che la gestione di Bilancio possa aderire meglio alla situazione. “Un ulteriore tratto di strada percorso insieme – ha dichiarato il sindaco Bonaldi che ha poi commentato la discussione della mozione portata in assise da tutti i consiglieri  – un atto di indirizzo che ci riserviamo di modificare ancora tutti insieme, nel prossimo futuro, sempre con questo spirito di collaborazione”.

Il documento “che ha richiesto un lavoro complesso” come ha aggunto il presidente del Consiglio Gianluca Giossi, contiene le misure economiche e sociali finalizzate alla ripartenza della città nel post-epidemia. 2,1 milioni di euro che arrivano dal Decreto Rilancio da destinare subito a cinque i settori d’azione individuati come prioritari: imprese, coesione sociale, giovani/famiglie, cultura-attività estive e opere pubbliche/edilizia scolastica.

Il documento è stato approvato all’unanimità “non era scontata – ha sottolineato il primo cittadino – ma è arrivata con la collaborazione e grazie alla responsabilresponsabilità di tutte le Forze Consiliari”.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti