Commenta

Logo 'Lombardia innovativa':
tra i settori anche il comparto
cremasco della cosmesi

Nasce ufficialmente il logo “Lombardia innovativa”, un riconoscimento che Regione attribuirà a quelle realtà imprenditoriali di eccellenza che faranno partenariato e che dimostreranno di essere “modelli innovativi” nel loro campo. Il logo permetterà alle imprese che ne saranno in possesso tutta una serie di benefici in termini di visibilità e coinvolgimento nelle reti regionali. La nascita di “Lombardia innovativa” è stata decisa dalla giunta regionale lombarda su proposta dell’assessore alla Ricerca e Innovazione, Fabrizio Sala, di concerto con l’assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni.
Secondo Foroni la creazione del nuovo logo “è una grande occasione per svariati comparti imprenditoriali particolarmente vivaci della nostra Regione. Penso ad esempio al comparto della cosmetica che tra Lodigiano, Cremasco e Bassa Bergamasca rappresenta da solo più del 50% del PIL nazionale in questo settore – spiega – Un’iniziativa come ‘Lombardia innovativa’, di cui si era parlato più volte negli ultimi anni ai Tavoli per lo sviluppo, sarà sicuramente un grande incentivo per far nascere una vera e propria rete di eccellenze imprenditoriali e incentivarne ancora di più la spinta all’innovazione, alla ricerca e alla formazione”.
“Oggi abbiamo di fatto creato una cornice entro la quale dovrà esprimersi lo spirito di iniziativa dei territori e degli imprenditori – conclude Foroni – Associazioni di categoria e amministratori si siedano allo stesso tavolo per sviluppare le migliori progettualità da inserire in questa grande iniziativa, tanto più urgente in questo momento che rischia di diventare drammatico dal punto di vista economico ed occupazionale”.
“L’emergenza Covid 19 ha aperto uno scenario inedito a livello globale – ha aggiunto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala – In questo contesto di rapida e profonda trasformazione ricerca e innovazione rappresentano elementi chiave per dare risposte tempestive ed efficaci ai nuovi bisogni che stanno emergendo. L’iniziativa ‘Lombardia Innovativa’ apre scenari importanti per proseguire e implementare quei percorsi di trasformazione digitale e innovativa che sono vitali per la competitività, anche internazionale, delle nostre imprese” ha concluso Sala.
Il logo potrà essere attribuito solo a partenariati (anche misti pubblico e privato) formalizzati ufficialmente e attivi a tutti gli effetti, dovranno avere una sede operativa sul territorio lombardo, e dovranno essere particolarmente attivi nel campo della ricerca e dell’innovazione.

© Riproduzione riservata
Commenti