Un commento

'Troppi in giro. State a casa':
il sindaco Bonaldi annuncia
maggiori controlli delle ffoo

Foto d'archivio

“Triste “giocare al gatto e al topo” quando a tutti è chiara la posta in gioco. Assurdo dovere ottenere di fare restare a casa le persone con la minaccia di controlli e multe salate. Ma faremo anche questo”. Ad annunciarlo il sindaco di Crema Stefania Bonaldi, che ha ricevuto diverse segnalazioni riguardo l’aumento dei concittadini che non stanno rispettando le norme riguardo le restrizioni imposte per arginare l’epidemia da Coronavirus.

“Mi sono appena confrontata con le Forze dell’Ordine e saranno intensificati i controlli. La maggior parte dei cittadini dimostra rispetto e senso civico. Ma troppi escono di casa senza valide ragioni. Questo – prosegue il primo cittadino – rischia di vanificare i sacrifici di tutti”.

La Bonaldi sottolinea che “Crema ed il Cremasco hanno percentuali dei contagi fra le più alte in tutta Italia (e ovviamente anche in Lombardia!) ed i rallentamenti registrati negli ultimi giorni sono proprio il frutto delle restrizioni e della disciplina delle ultime due settimane. Ho il dovere di ricordarvi che stiamo combattendo una battaglia durissima, che vinceremo solo se sapremo, per tutto il tempo necessario, essere rigorosi e attenti”.

“Mi appello nuovamente al senso di responsabilità di tutti, anche per rispetto dei tantissimi che negli ospedali, negli ambulatori, nelle strutture di cura, nei servizi essenziali, in tutti i contesti in cui il lavoro deve continuare per il suo risvolto pro sociale, stanno lavorando senza risparmio da sei settimane per tutelare tutti noi e i nostri cari. Restiamo a casa, ancora, anche se è dura, anche se siamo stanchi, anche se c’è il sole!”

ab

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Seba

    Caro sig Sindaco bisognerebbe dirlo anche a tutti quelli che stazionano in viale repubblica o quelli hanno il nulla osta ? Eh