Commenta

A Crema 25mila mascherine
dalla Cina: domani la
distribuzione in città

Distribuzione zona per zona, grazie a Polizia locale, Protezione civile ed Esercito. Ogni abitante troverà le mascherine nella cassetta delle lettere. Non verrà preannunciata per evitare assembramenti

Il Comune è dotato di venticinquemila nuove mascherine chirurgiche, provenienti dalla Cina, somma della graditissima donazione della città gemellata di Nanning promossa dalla IPC, presieduta da Morena Saltini, e della straordinaria spedizione, in più lotti, appena conclusasi, favorita da un manager cremasco residente all’estero e con l’apprezzatissima mediazione e il supporto, anche logistico, del nostro concittadino Beppe Severgnini.

Grazie a questa importante fornitura, la prima di questo quantitativo per il Comune di Crema, venerdì 3 aprile inizierà una distribuzione massiva per i quartieri della città, tramite cassetta delle lettere, per mano di una tark force di una quindicina di operatori fra Polizia Locale, Gruppo di Protezione Civile “Lo Sparviere” e Corpo Militare ACISMOM (corpo volontario ausiliario dell’Esercito Italiano per l’assistenza sanitaria ed umanitaria) di stanza a Crema, che si sono resi disponibili per organizzare la consegna.

La distribuzione verrà sempre accompagnata anche da una o più auto della PL con altoparlante che metteranno a conoscenza i cittadini della consegna, invitandoli a restare nelle loro abitazioni.

Ringrazio la città di Nanning ed il manager cremasco che ci hanno fornito questa importante dotazione di mascherine chirurgiche”, spiega il sindaco, Stefania Bonaldi, “tale da consentire una distribuzione diffusa. Doteremo di 2-3 mascherine ogni famiglia, cercando di essere il più possibili capillari grazie alle forze in campo. Ci auguriamo di riuscire a raggiungere quanti più nuclei possibili; d’altro canto questo tipo di distribuzione è l’unica possibile dati la situazione e il contesto”.

© Riproduzione riservata
Commenti