Cronaca
Commenta

Cercava denaro per bimbo malato ma era una truffa: vittima, onlus di Romanengo

I carabinieri della stazione di Romanengo hanno scperto un tentativo di truffa ai danni del Movimento del Malato Onlus di Crema, messa in atto lo scorso dicembre da un sedicente medico dell’ospedale Bambin Gesù di Roma. La onlus cremasca veniva contattata allo scopo di aiutare la raccolta fondi a favore di un bambino affetto da una malattia rara e così, l’8 dicembre, organizzava un banchetto a Romanengo in piazza Gramsci, grazie al quale venivano raccolti 300 euro. Il denaro era stato subito inviato mediante Postepay al sedicente medico, che in realtà, come appuravano i carabinieri che nel frattempo avevano avviato accertamenti, non finivano sul conto dell’ospedale, ma di un soggetto non riconducibile in nessun modo ad esso.

Al termine dell’indagine è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cremona per usurpazione di funzioni pubbliche, truffa e sostituzione di persona, un operaio italiano di 58 anni, F.A., residente in provincia di Matera, con precedenti di polizia. Presso il suo domicilio i militari hanno sottoposto a sequestro penale la postepay sulla quale era stata effettuata la ricarica del denaro raccolto, la scheda sim con cui aveva contattato l’onlus e altri apparati informatici attraverso cui aveva aperto un falso profilo sui social network per dare più credibilità alle sue richieste di denaro.

 

© Riproduzione riservata
Commenti