Commenta

Il progetto Anffas
'Io Abito' presentato
al Rotary Crema

Daniela Martinenghi, da 23 anni presidente e instancabile guida dell’Anffas Crema, ha presentato ai soci del Club, intervenuti numerosi, l’innovativo progetto, “Io Abito”. Ringraziando la presidente, Simona Lacchinelli, per l’invito, Martinenghi ha esordito rimarcando che “il Rotary  da sempre sensibile a questi temi, penso al “Tennis in carrozzina”, al “Baskin”, alla Vela per disabili fino a “Amico Campus” ed in particolare ai soci del Rotary Crema, che già in passato ci sono stati vicini e a cui va la mia gratitudine”.

“IO ABITO”, è progetto innovativo per il territorio cremasco e pone al centro la persona con disabilità ed il diritto a decidere con chi vivere e in quale luogo. “Serve un ultimo sforzo per trasformare il sogno in realtà e completare l’intervento partito due anni fa” ha spiegato ai soci, “con l’acquisto dell’immobile effettuato con risorse proprie di Anffas Crema. Gli interventi di ristrutturazione, iniziati lo scorso autunno, si concluderanno con l’estate 2020”.

“Io Abito” prevede la realizzazione di una casa capace di ospitare cinque persone disabili adulte, realizzata tenendo conto di tutti gli accorgimenti fondamentali per renderla fruibile a persone con disabilità. La location, (vicinanza al centro città e ai servizi di trasporto pubblico), la progettazione degli ambienti (stanze da 1 o 2 posti letto, ambienti per l’inclusione sociale) e l’impiantistica (domotica, sistemi di comunicazione con altri servizi) sono stati pensati per facilitare il più possibile la vita indipendente degli abitanti.

Grazie al significativo contributo della Fondazione Cariplo” ha concluso, “manca poco per rendere realtà ciò che solo due anni fa era un sogno; tuttavia i nostri sforzi non sono ancora finiti anche perché maggiori saranno le risorse che riusciremo a intercettare e meno oneroso sarà per le famiglie beneficiare di questa opportunità”.

Da ultimo ha ricordato che ogni aiuto è fiscalmente detraibile, tanto dalle persone fisiche, quanto dalle aziende.

© Riproduzione riservata
Commenti