Commenta

A Crema bell'esempio di senso
di comunità: sartoria gestita
da cinesi chiude fino al 2 marzo

L’emergenza da Coronavirus ha portato, anche nel territorio cremasco, alcuni stati di forte preoccupazione. Nessun delirio da panico, almeno da quanto ci risulti, ma lo stesso non si può dire per il resto del Paese, dove si sono registrati (non solo negli ultimi giorni) episodi di razzismo e intolleranza verso le persone asiatiche che riesiedono e lavorano in Italia.

A Crema un bell’esempio di spirito sociale arriva proprio dai titolari – cinesi – di una sartoria del centro storico. Il negozio, come riportato sull’avviso esposto dai proprietari, osserverà una chiusura straordinaria sino al 2 marzo “per dare un contributo alla comunità e tutelare la salute di tutti”.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti